NIKON
TOPPS

Amazon licenzia altri 9mila lavoratori: ridimensionati Aws e Twitch

Amazon sta licenziando altri 9.000 lavoratori, secondo una nota del ceo dei dipendenti Andy Jassy inviata ai lavoratori. I dipendenti interessati dal taglio includono quelli che ricoprono ruoli in AWS, Twitch, pubblicità e risorse umane. Nel suo promemoria, Jassy cita “l’economia incerta” come motivo dei tagli e afferma che l’azienda ha “scelto di essere più snella nei costi e nell’organico”. Amazon ha appena finito di licenziare un totale di 18.000 persone in tutta l’azienda alla fine dell’anno scorso e a gennaio, inclusi i lavoratori nei suoi hardware e servizi, risorse umane e team di vendita al dettaglio.

“Il principio fondamentale della nostra pianificazione annuale di quest’anno è stato quello di essere più snelli, in modo da consentirci di investire ancora in modo solido nelle principali esperienze dei clienti a lungo termine che riteniamo possano migliorare in modo significativo la vita dei clienti e di Amazon nel suo insieme, ” Jassy scrive nel promemoria.

Ciò avviene anche pochi giorni dopo che il ceo di Twitch Emmett Shear si è dimesso dalla sua posizione, anche se non è chiaro se ciò fosse correlato ai tagli di posti di lavoro, poiché Shear rimarrà comunque in azienda con un ruolo di consulenza. Mentre Twitch continua a evolversi, le recenti modifiche al modo in cui divide le entrate con gli streamer hanno lasciato un po’ di frustrazione, mentre alcuni dei migliori twitcher sono passati a rivali in streaming di giochi come YouTube.

Jassy spiega che la società non ha annunciato tutti i licenziamenti contemporaneamente perché alcuni team non hanno completato le loro analisi interne. Queste valutazioni potrebbero portare alla ridefinizione delle priorità dei lavori, osserva Jassy, ​​e l’azienda non voleva affrettarle. “Abbiamo scelto di condividere queste decisioni così come le abbiamo prese in modo che le persone avessero le informazioni il prima possibile”.

Secondo il promemoria, i team interessati non hanno ancora preso le decisioni finali su quali dipendenti tagliare. L’obiettivo dell’azienda è prendere queste decisioni da metà a fine aprile e da lì informare i dipendenti. I dipendenti interessati riceveranno indennità di licenziamento, assicurazione sanitaria transitoria e supporto esterno per l’inserimento lavorativo.

Il quarto trimestre del 2022 è stato il peggior quarto trimestre di Amazon, poiché la società ha registrato la sua prima perdita netta dal 2014 per 2,7 miliardi di dollari. Amazon ha compiuto una serie di misure di riduzione dei costi negli ultimi mesi, tra cui la sospensione della costruzione della sua seconda sede ad Arlington, in Virginia, la chiusura di alcuni dei suoi negozi Go fisici e l’interruzione dell’espansione dei suoi negozi Fresh. 

Il gigante dell’e-commerce non è l’unica grande azienda alle prese con problemi finanziari e licenziamenti in un’economia difficile. Meta, Microsoft e Google hanno già licenziato decine di migliaia di lavoratori quest’anno. “Rimango molto ottimista riguardo al futuro e alla miriade di opportunità che abbiamo, sia nelle nostre aziende più grandi, Stores e AWS, sia nelle nostre nuove esperienze dei clienti e attività in cui stiamo investendo”, conclude Jassy.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC