amazon recensioni false facebook igizmo
Nintendo

Secondo il capo dell’antitrust europeo, le proposte di Amazon.com per risolvere due casi in merito alla concorrenza nell’Unione Europea “sembrano pertinenti” per affrontare le preoccupazioni, ma potrebbero aver bisogno di ulteriori miglioramenti.

La Commissione europea ha iniziato a valutare il feedback del settore sull’offerta dell’azienda in merito all’uso di dati non pubblici dai venditori sul suo mercato e un possibile pregiudizio nel concedere ai vendor l’accesso alla Buy Box e a programma Prime, ha affermato la commissaria per la concorrenza Margrethe Vestager in preparazione osservazioni per un discorso negli Stati Uniti venerdì.

“Gli impegni offerti da Amazon sembrano rilevanti per affrontare il danno e hanno il potenziale per trasformare il modello di business di Amazon come mercato e rivenditore”, ha affermato la Vestager. “Ma non ci siamo ancora” e “ora stiamo valutando” i feedback, “alcuni dei quali hanno indicato potenziali miglioramenti su diversi punti”. 

L’offerta di transazione includeva l’impegno a smettere di utilizzare i dati sui venditori indipendenti sul suo mercato per la sua attività di vendita al dettaglio concorrente e “applicare parità di trattamento a tutti i venditori quando classificano le loro offerte ai fini della selezione del vincitore” per un “buy box ”, in cui Amazon mette in evidenza i venditori di un particolare prodotto.

All’inizio di questo mese, un gruppo di gruppi della società civile e organizzazioni non governative ha esortato la commissione a rifiutare l’offerta di Amazon, affermando che i rimedi sono “deboli, vaghi e pieni di scappatoie”. 

Invece, la commissione dovrebbe “continuare vigorosamente a portare avanti le sue cause antitrust contro Amazon, imponendo rimedi e sanzioni (secondo i termini della Commissione) se necessario”, hanno affermato in una lettera.