snapdragon 888 plus 5G
playit

Counterpoint ha analizzato le quote di mercato in termini di volumi (spedizioni, shipment) e valore (ricavi) dei principali produttori di chipset e SoC per device mobili. Qualcomm è l’azienda che riesce a mantenere alti i ricavi e il prezzo medio, andando a soddisfare la domanda nelle fasce premium e flagship. MediaTek a volume supera Qualcomm perché vanta un’invidiabile diffusione nei modelli entry level soprattutto nei mercati asiatici ed emergenti. Ma vediamo nel dettaglio le infografiche commentate.

SoC per smartphone: quote di mercato a volume

Prendendo in esame il dato dei shipment, MediaTek domina il mercato dei SoC con una quota del 39%. Questo perché l’azienda è forte nel segmento di fascia media e bassa all’ingrosso, grazie alle piattaforme della serie Helio G e Dimensity 700. In termini assoluti, MediaTek perde alcuni punti percentuali nel secondo trimestre rispetto al periodo fiscale precedente a causa di un taglio degli ordini da parte di diversi brand di smartphone. Qualcomm si stabilizza sul 20% e mantiene saldamente la seconda posizione ma con il vantaggio di controllare la fascia alta, premium e flagship. E riesce a confermare la market share nonostante la situazione macro-economica tutt’altro che semplice e il mercato degli smartphone con un trend in negativo.

Chipset per smartphone: quote di mercato a valore

Andando a verificare il mercato in termini di valore, quindi di ricavi e non di spedizioni (shipment), gli equilibri non solo si ribaltano ma cambiano totalmente. Sì, perché Qualcomm è saldamente il primo produttore di SoC con una quota del 44% (è cresciuta del 56% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) grazie a un mix intelligente che ha portato i chipset ad avere un prezzo medio all’ingrosso superiore al passato. A contribuire alla quota a valore di Qualcomm c’è anche l’accordo con Samsung per la produzione dei componenti dedicati alla serie Samsung Galaxy S22. MediaTek è terza con il 22% a valore ed è superata da Apple (seconda) con il 23%, per merito degli iPhone. I ricavi di MediaTek sono stati generati dal Dimensity 9000, che però ha deluso perché non è riuscito a tenere il passo imposto da Qualcomm nei device premium.