HUAWEI
PANTHEK

Recensione Oppo Pad 2: il tablet “tuttofare”

L’Oppo Pad 2 è un solido, concreto e degno concorrente per i tablet più blasonati presenti sul mercato, in virtù di una serie di caratteristiche tecniche molto interessanti e per l’inclusione di alcuni accessori che lo rendono funzionale tanto come dispositivo per lo svago quanto come strumento di lavoro, in ufficio e in movimento. Prima di entrare nel merito delle sue funzionalità, riassumiamo velocemente i suoi tratti distintivi: è alimentato da un processore Mediatek Dimensity 9000, ha fino a 12 GB di RAM e 512 GB di memoria di archiviazione. Ha anche un display IPS da 11,61 pollici con frequenza di aggiornamento a 144 Hz, una fotocamera frontale da 8 MP e una principale da 13 MP. La versione che abbiamo provato viaggiava in abbinata con una tastiera Smart Touchpad che, una volta collegata, è immediatamente pronta all’uso, senza necessità di alcuna configurazione. L’Oppo Pad 2 si propone come un tablet di fascia medio/alta, infatti è proposto a un prezzo di listino di 579,99 euro.

Ricapitoliamo le sue caratteristiche tecniche:

  • Dimensioni: 258×189,4×6,54 mm
  • Peso: 552 grammi
  • Processore: Mediatek Dimensity 9000 – ARM V9 octa core
  • RAM: 8 GB (+ 4 GB)
  • Memoria di archiviazione: 256 GB
  • Display: IPS 11,61 pollici a 16 milioni di colori
  • Risoluzione: 2.800×2000 pixel
  • Densità di pixel: 196PPI
  • Fotocamera frontale: 8 Megapixel
  • Fotocamera posteriore: 13 Megapixel
  • Sistema operativo: ColorOS su Android 13
  • Batteria: 9.510 mAh
  • Connettività: NFC, Bluetooth 5.3, USB Type-C, Wi-Fi 6

L’Oppo Pad 2 ha un aspetto elegante, in virtù della sua colorazione grigia, ed è sorprendentemente leggero, visto che pesa solo 552 g e che vanta uno spessore di appena 6,5 mm, che ne facilita la portabilità. La scocca è unibody in alluminio lavorato, il pannello posteriore è liscio con una finitura in alluminio spazzolato radiale e ospita l’obiettivo della fotocamera principale.

Il tablet ha una porta USB Type-C (2.0) nella parte inferiore con due altoparlanti stereo. Per quanto riguarda il lato sinistro, spiccano i magneti che servono per collegarlo alla tastiera Smart Touchpad. Sulla destra ci sono i due tasti del volume mentre nella parte superiore trovano posto il pulsante di accensione e altri due altoparlanti stereo. I vari tasti risaltano bene sui bordi lisci e si trovano facilmente anche al buio. Nota di merito per i quattro altoparlanti che restituiscono un sonoro più che apprezzabile, soprattutto quando utilizzerete il Pad 2 per la visione di film e video. Da segnalare che il dispositivo non dispone di un ingresso per collegare cuffie o auricolari a filo, dunque è possibile utilizzare solo quelle Bluetooth.

Dal punto di vista dell’ergonomia, risulta comodo da tenere sia in modalità verticale sia orizzontale e non è nemmeno eccessivamente scivoloso, anche se le dimensioni importanti obbligano comunque a un minimo di attenzione. La fotocamera frontale è posizionata al centro di uno dei lati più lunghi, questo perché è pensata per un utilizzo con il tablet posto in orizzontale, il che è di certo un plus per chi lo utilizzerà per call di lavoro, così da ritrovarsi al centro dell’inquadratura

Il display è un IPS da 11,61 pollici con una luminosità massima di 500 nit. È abbastanza standard per un tablet, ma la frequenza di aggiornamento a 144 Hz e la risoluzione di 2.000×2.800 pixel gli fanno fare un bel balzo in avanti, rendendolo particolarmente adatto per la visione di contenuti multimediali e per il gioco.

L’Oppo Pad 2 dispone di una fotocamera frontale da 8 MP e una sul retro da 13 MP. Quest’ultima è quella principale e permette di produrre immagini o video con zoom fino a 2X. Le immagini garantiscono una resa cromatica abbastanza accurata e una nitidezza più che accettabile, tenendo conto che parliamo pur sempre di un tablet, non esattamente pensato per scattare le foto delle vacanze. La fotocamera frontale è discreta in scenari in cui c’è una buona illuminazione ma manca di nitidezza e chiarezza rispetto a quella posteriore.

Per quanto riguarda la registrazione di video, il tablet è in grado di girare clip con risoluzione 4K a 30fps, con la risoluzione che scende a 1080p (sempre 30fps) se si utilizza la fotocamera frontale. Da menzionare alcune funzionalità imaging: foto panoramiche, video a rallentatore, timelapse e scanner di testo. Ci soffermiamo proprio su quest’ultima funzione, che può essere utile in diverse situazioni. Basta tenere il tablet di fronte a una ricevuta o un documento di cui si ha bisogno di una copia digitalizzata e la fotocamera produrrà una foto che mette a fuoco il testo, rendendolo più facile da leggere.

Il sistema operativo è Android 14 con ColorOS 14, che offre un’esperienza visiva piacevole grazie a un’interfaccia utente intuitiva. Non sono molte le app già installate. Tra queste vale la pena menzionare l’app WPS Office per la gestione dei documenti di testo e le tabelle di Excel. Ci sono poi alcune funzionalità di produttività che meritano di essere citate, a cominciare dalla connessione multi-dispositivo che permette di accoppiare rapidamente altri dispositivi di Oppo semplicemente mettendoli vicini, così è facile gestire i documenti in modo unificato ed efficiente. Utile anche l’Assistente per le riunioni che offre promemoria di programmazione intelligenti e scorciatoie per le Note, così da prendere appunti più facilmente durante le call o i meeting. Bella anche la possibilità di ottimizzare l’uso delle finestre, per visualizzare contemporaneamente due app in multitasking e gestire al meglio l’ampio spazio assicurato dal display.

Apprezzabile la durata della batteria da 9.510 mAh con ricarica cablata da 67W e capacità di ricarica completa in poco più di un’ora di tempo. Difficilmente vi troverete a secco di energia anche con un utilizzo intenso. Chiudiamo poi dicendo due parole sulla tastiera Smart Touchpad con cover protettiva che trasforma il tablet in un vero e proprio laptop con tanto di pad integrato, dalla sensibilità con cui bisogna un po’ venire a patti. I tasti hanno una risposta soddisfacente e nel complesso, anche se ovviamente le dimensioni sono più contenute rispetto a una tastiera standard, si riesce a utilizzarla in modo confortevole.

In definitiva il Pad 2 di Oppo si rivela un prodotto ben fatto e degno della massima attenzione, soprattutto tra chi è in cerca di un dispositivo ibrido da gestire sia a livello di produttività lavorativa sia di svago. Il tablet ha uno schermo ampio, nitido e con una frequenza di aggiornamento superiore alla media, quattro altoparlanti dalla resa coinvolgente, una grande batteria e un’interfaccia utente semplice da gestire. La tastiera è un importante valore aggiunto, dunque fate le vostre valutazioni su come contate di utilizzarlo

PANTHEK
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC