Ex mentore di Zuckerberg lo attacca: manifesto privacy è solo marketing
Samsung pc

Anche per Meta (Facebook) è arrivata la pagella del primo trimestre 2022. Si compone il mosaico dei risultati legai al periodo gennaio-marzo raccolti dalle Big Tech. Il gruppo guidato da Mark Zuckerberg – sempre più votato a una sorta di all-in sul metaverso – ha registrato profitti per l’ammontare di 7,5 miliardi di dollari, in calo del 21% rispetto al periodo di un anno fa. I ricavi sono aumentati del 7% a 27,9 miliardi di dollari, il tasso di crescita più lento degli ultimi dieci anni. E ancora: gli utenti mensili attivi in media sono stati 2,94 miliardi di utenti, in rialzo del 3% nell’anno, ma inferiori ai 2,97 miliardi. Gli utenti medi attivi quotidiani sono lievitati del 4% a 1,96 miliardi rispetto all’anno scorso. Guardando alla prospettiva degli indicatori, Meta ha previsto un fatturato da 28,30 miliardi per il secondo trimestre, la soglia più bassa delle precedenti attese.

I costi della divisione Reality Labs

Il target del metaverso vede e vedrà il grande capo Mark Zuckerberg spendere miliardi di dollari all’anno per creare dispositivi e software. La divisione Reality Labs di Meta, che produce il visore Quest VR e i futuri occhiali AR, ha circa 17.000 dipendenti e ha perso quasi 3 miliardi di dollari solo nell’ultimo trimestre. Il problema è che gli investitori di Meta sono a disagio in questo momento con quel livello di spesa, soprattutto quando il guadagno è lontano anni. Soprattutto per una ragione: il core business dei social media basati sulla pubblicità fosse non sta crescendo come negli anni passati. Facebook segna il passo: gli utenti più giovani abbandonano il servizio, mentre TikTok guadagna campo e terreno. Inoltre, le modifiche al monitoraggio degli annunci di Apple sono già costate a Meta più di 10 miliardi di dollari in mancate entrate. Nel frattempo, le autorità di regolamentazione hanno bloccato la capacità del gran patron di fare grandi acquisizioni nel campo dei social media. 

Meta e gli occhiali AR entro il 2024

Per Reality Labs, Mark Zuckerberg ha affermato che il prossimo importante prodotto hardware sarebbe un auricolare per realtà mista di fascia alta con nome in codice Cambria entro la fine dell’anno. Al di là del nuovo hardware, il colosso sta preparando una versione web della sua piattaforma social Horizon che attualmente esiste solo sul visore Quest. Ciò la metterà in una concorrenza più diretta con le app di gioco 3D che incontrano i social come Fortnite, Roblox e Rec Room. Mark Zuckerberg ha affermato che Horizon sarà anche integrato più strettamente con Quest in un prossimo aggiornamento del software, consolidandolo come una scommessa fondamentale.