meta-criptovaluta
Samsung pc

Meta ha ufficialmente rinunciato al progetto di criptovaluta denominata Diem e tanto desiderata ad Mark Zuckerberg, ma non ha affatto rinunciato a esplorare prodotti finanziari simili secondo quanto riportato in un nuovo articolo del Financial Times. La parent company di Facebook, Instagram e WhatsApp ha numerosi progetti di valuta virtuale, uno su tutti potrebbe avere le caratteristiche necessarie per debuttare. Ed è questo che internamente ai corridoi della piattaforma social hanno iniziato a chiamare “Zuck Bucks”.

Zuck Bucks, intitolato volutamente al fondatore, presidente e ceo di Meta Mark Zuckerberg, è “improbabile” che possa essere solo una criptovaluta. “Invece, Meta tende a introdurre token in-app che sarebbero controllati centralmente dall’azienda, simili a quelli utilizzati nelle app di gioco come la valuta Robux nel popolare gioco per bambini Roblox”, secondo il Financial Times. Roblox ha costruito un enorme business vendendo Robux e Meta potrebbe provare a emulare parte di quel successo sulle proprie piattaforme.

Dunque Meta non ha preso completamente le distanze dai prodotti legati alla blockchain, poiché la società sta anche esaminando la pubblicazione e la condivisione di NFT su Facebook. Il Financial Times sostiene che la società prevede di lanciare un progetto pilota per iniziare questa attività già dal prossimo maggio; subito dopo Meta inizierà i test consentendo “l’appartenenza a gruppi di Facebook basati sulla proprietà di NFT e un altro per il conio” di NFT. A gennaio Financial Times aveva riferito di alcuni dei piani NFT di Meta per Facebook e Instagram e Zuckerberg aveva annunciato a marzo che gli NFT sarebbero arrivati ​​su Instagram.

Inoltre, Meta sta esplorando una soluzione denominata “social token” o “token di reputazione”, che “potrebbero essere emessi come ricompensa per contributi significativi nei gruppi di Facebook, ad esempio”, riporta sempre il Financial Times. Apparentemente, la società sta anche esaminando i servizi finanziari tradizionali come i prestiti alle piccole imprese.

Secondo quanto detto dalla portavoce di Meta Lauren Dickson a The Verge: “Non abbiamo aggiornamenti da condividere oggi. Pensiamo continuamente alle innovazioni di nuovi prodotti per persone, aziende e creatori. Come azienda, ci concentriamo sulla costruzione per il metaverso e questo include come potrebbero essere i pagamenti e i servizi finanziari”. Dunque, alla resa dei conti, i Zuck Bucks potrebbero non essere così aleatori e ad assistere il debutto di Meta nella criptovaluta potrebbe essere un fan di questi coin: Jack Dorsey, l’ex ceo di Twitter.