snapdragon
PALADONE

Honor si prepara a rientrare in grande stile nel mondo dei dispostivi mobili e con un exploit: sarà uno dei primi brand a fare affidamento sul più recente SoC Snapdragon 778G di Qualcomm. E a ospitare il chipset sarà proprio la nuova serie Honor 50. “Come brand tecnologico globale, Honor ha sviluppato una forte rete di partner leader nel settore che arricchiscono la nostra catena di approvvigionamento. La partnership con Qualcomm rafforza il nostro impegno a lavorare con i leader tecnologici globali”, ha detto George Zhao, ceo dell’azienda.

Questa è una pietra miliare che delinea la sua nuova brand strategy del brand che ha iniziato l’anno come azienda completamente indipendente. “Go Beyond”, è infatti il nuovo claim di Honor che descrive l’ambizione dell’azienda di diventare un brand tecnologico iconico globale offrendo prodotti innovativi e di altissima qualità con comprovata affidabilità.

L’impegno del brand per l’innovazione, così come per la ricerca e sviluppo, rimane inalterato, anche dopo lo scorporo da Huawei. L’attuale forza lavoro comprende circa 8.000 dipendenti che copriranno l’intero spettro delle operazioni end-to-end, includendo più del 50% del personale impegnato nella ricerca e nello sviluppo. Con cinque centri di R&D e più di 100 laboratori di innovazione sparsi per il mondo, Honor si impegna a sviluppare tecnologie potenti che permettono alle persone di diventare la versione migliore di loro stessi. 

Ha continuato George Zhao: “Le capacità che sono state sviluppate in-house da Honor sono ora implementate nell’uso della potente piattaforma Snapdragon. Crediamo che questa collaborazione aiuterà a liberare il potenziale finale del prodotto nel nostro tentativo di fornire prodotti e servizi superiori ai nostri clienti in tutto il mondo”.

La partnership strategica tra Qualcomm sottolinea gli sforzi di Honor volti a collaborare con i migliori attori del settore per inaugurare una nuova era di eccellenza e innovazione. Il brand cinese si sta dedicando allo sviluppo di nuove tecnologie e sta lavorando a stretto contatto con i partner per condividere la visione e la sua filosofia di sviluppo dei prodotti, potenziando e migliorando la pianificazione e la progettazione dei chipset. Avendo accesso alle migliori tecnologie, Honor “si impegna a sostenere i suoi partner della catena di fornitura globale, aggiungendo valore e integrando le tecnologie uniche del marchio in nuove piattaforme, favorendo un circolo virtuoso di collaborazione senza soluzione di continuità”.

Dotato della potente piattaforma mobile Snapdragon 778G, l’imminente serie Honor 50 comprenderà anche smartphone con caratteristiche innovative e dal design unico.  Inoltre, la serie Honor Magic, ossia il prodotto di punta premium con una superba qualità dell’immagine, sfrutterà la versione premium del chipset Qualcomm per liberare le notevoli capacità di elaborazione delle immagini. Ma per avere informazioni dettagliate su queste novità bisogna attenere il prossimo giugno.