PURO
PURO

Copilot per Microsoft 365: così lo usano Sace e Reale Group

A poco più di un anno dalla sua introduzione, l’intelligenza artificiale (IA) generativa sta promuovendo un’accelerazione significativa all’innovazione e aprendo a nuovi scenari di crescita economica e sviluppo sociale a livello globale. In questo scenario, Microsoft Italia ha raccontato le opportunità di questa nuova tecnologia, in occasione di un evento che ha coinvolto imprenditori, manager e professionisti in un confronto sugli scenari d’uso dell’IA generativa nel particolare contesto del mondo della collaborazione e della produttività con le tecnologie Copilot per Microsoft 365.  

Sono sempre più numerose, infatti, le aziende in Italia che stanno cogliendo le opportunità dell’intelligenza artificiale. Secondo una ricerca qualitativa sviluppata da Microsoft in collaborazione con IDC, le aziende italiane sono sostanzialmente allineate con il resto d’Europa nell’adozione di soluzioni basate sulla IA, se non addirittura in una fase più avanzata: il 73% delle aziende sta utilizzando soluzioni di IA contro il 67% della media europea. Per quanto riguarda l’intelligenza artificiale generativa, il 67% delle imprese in Italia sta già utilizzando soluzioni di questo tipo e il 24% ne sta pianificando l’implementazione nei prossimi due anni. Le aziende italiane sono inoltre più inclini a considerare l’IA come una leva strategica per raggiungere gli obiettivi di business: lo dichiara il 77% di loro vs. il 63% delle imprese europee.  

L’Italia in generale corre più veloce in termini di tempi per le sperimentazioni e benefici concreti sul business: il 53% delle aziende italiane (vs. 35% la media europea) impiega da 3 a 6 mesi per implementare una soluzione di IA e il 47% dichiara di ottenere vantaggi concreti sul business in meno di un anno (vs. il 38% della media europea). È stato calcolato che per ogni dollaro investito in Europa in progetti IA, si genera un ROI 3,3 volte superiore. Processi IT, cybersecurity e customer care sono gli ambiti in cui si investe di più in intelligenza artificiale. Efficienza, innovazione e riduzione dei costi gli obiettivi principali che spingono le aziende italiane ad adottare questa nuova tecnologia.  Fondamentale tra le aziende intervistate l’adozione di un approccio responsabile nei confronti della IA: 1 azienda su 3 ha avviato al proprio interno una vera e propria governance sui temi dell’IA responsabile e il 70% considera importante il fatto che chi fornisce soluzioni di intelligenza artificiale abbia una strategia chiara di approccio responsabile all’AI.   

“L’IA Generativa è un vero e proprio ‘super potere‘ che può creare opportunità di crescita come mai viste prima. Le soluzioni Copilot possono essere infatti il copilota della nostra quotidianità lavorativa, un assistente che ci aiuta a essere più produttivi, creativi e in generale efficaci nelle routine quotidiane, liberando tempo per attività che valorizzano davvero il talento e l’ingegno umano. In Italia, assistiamo a un grande interesse da parte delle organizzazioni di ogni dimensione, le imprese stanno comprendendo sempre di più il potenziale di questa trasformazione e il suo valore strategico per la crescita sia del business sia delle persone che, grazie a una migliorata produttività, possono dedicarsi ad attività a valore. Insieme ai nostri partner, siamo al loro fianco per guidarle in questa fase di cambiamento, attraverso tecnologie all’avanguardia e formazione per un uso consapevole ed efficace.” ha commentato Vincenzo Esposito, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.   

In questo contesto, Microsoft conferma il proprio impegno nel promuovere un’adozione responsabile della IA generativa attraverso Copilot per Microsoft 365, il copilota in grado di amplificare il lavoro delle persone e delle aziende e capace di liberare tempo da attività di routine, aumentare la creatività e dare spazio a nuovi scenari di crescita, innovazione e ingegno umano. Copilot combina infatti la potenza dei modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) con i dati aziendali e le app di Microsoft 365, per trasformare il mondo professionale grazie alla IA. Da una parte Copilot lavora al fianco delle persone grazie all’integrazione nelle app Microsoft 365 che vengono utilizzate ogni giorno – Word, Excel, PowerPoint, Outlook, Teams – per liberare la creatività, aumentare la produttività e migliorare le competenze; dall’altra è stato integrato all’interno di un’esperienza completamente nuova, Microsoft 365 Chat, che funziona unendo  LLM, le app di Microsoft 365 e i dati – dal calendario, alle e-mail, le chat, i documenti, le riunioni e i contatti – per eseguire operazioni che prima le persone non erano in grado di fare. 

Al contempo, attraverso il progetto AI L.A.B., Microsoft Italia, insieme a un nutrito ecosistema di partner, vuole contribuire alla diffusione delle competenze digitali necessarie per cogliere le opportunità della IA generativa e utilizzarla in modo efficace. Con AI L.A.B., un programma per aiutare aziende pubbliche e private, professionisti e studenti nei processi di adozione dell’AI e formazione ad-hoc su questa tecnologia, Microsoft ha avviato in meno 6 mesi oltre 300 progetti in questa direzione, coinvolgendo 214 aziende Italiane

L’evento è stata anche l’occasione per ribadire la necessità di un approccio etico all’intelligenza artificiale. Microsoft da sempre è impegnata nel mantenere vivo il dialogo con tutti gli attori coinvolti affinché le nuove tecnologie siano strumenti per aiutare ad affrontare le sfide globali e siano promotrici di un cambiamento positivo nel mondo. Trasparenza, inclusione, responsabilità, imparzialità, affidabilità e sicurezza sono i principi che guidano Microsoft nell’evoluzione delle sue soluzioni. 

L’Uso di Copilot per Microsoft 365: i casi SACE e Reale Group

Dal 15 gennaio scorso, Copilot per Microsoft 365 è disponibile per tutte le imprese italiane che possono beneficiare dei vantaggi di queste soluzioni per un nuovo modo di lavorare. Nel nostro Paese, sono già numerose le aziende che lo stanno implementando in tutte le attività e in funzioni aziendali con positivi riscontri sui temi della produttività, efficienza di processi, piani strategici e maggiore creatività e benessere per le persone. 

Tra queste Reale Group, da sempre attenta alle innovazioni offerte dal mercato, ha da subito sperimentato e favorito l’adozione di sistemi di AI generativa come Copilot, con un approccio allo stesso tempo aperto, responsabile e, in linea con la missione del Gruppo, mantenendo le persone al centro. Nel farlo, ha predisposto un piano di adozione attento e graduale, per accompagnare l’organizzazione nella piena comprensione degli strumenti. Reale Group ha partecipato, tra i primi clienti in Italia, al programma di Early Access Program di Copilot per Microsoft 365, insieme ad un gruppo ristretto di aziende a livello globale, per sperimentare l’adozione di strumenti di AI generativa, integrati all’interno delle applicazioni di Microsoft 365. L’adozione è stata pianificata con cura, coinvolgendo in una prima fase 300 persone, suddivise tra i vari ruoli aziendali e Paesi in cui Reale Group opera, guidandole con training e communities in modo costante. Inoltre, Reale Group ha progettato percorsi di accompagnamento sui temi dell’Awareness AI e del Prompting, organizzando workshop con le diverse aree di business per individuare casi d’uso specifici. L’obiettivo è quello di integrare l’Intelligenza Artificiale in ogni ambito di business, facendo leva sulle potenzialità di questa tecnologia affinché possa contribuire fin dall’inizio al processo di ideazione o di analisi del business per qualsiasi esigenza o problema da risolvere.  

Anche SACE, la società controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze specializzata nel supporto alla crescita sostenibile delle imprese in Italia e nel mondo, sta implementando con successo l’AI generativa per migliorare la produttività e la collaborazione dei suoi dipendenti e offrire un servizio più efficiente e personalizzato alle PMI italiane. SACE è la prima realtà nel segmento Public Sector ad adottare Copilot e Viva, due strumenti di Microsoft che grazie all’AI generativa consentono di ottimizzare tempo, risorse e capacità di risposta alle imprese, aumentando nel contempo il benessere dei colleghi, approccio in linea con il nuovo modello di lavoro totalmente flessibile, (Flex4Future) che si basa su smart working illimitato activity-based, eliminazione dei controlli sulle timbrature e settimana lavorativa di 4 giorni: un nuovo assetto che rende SACE la prima partecipata pubblica a sperimentare un modello all’avanguardia in Italia per liberare il tempo delle persone e dedicarlo ad attività ad alto valore aggiunto, al proprio sviluppo e migliorare il work-life balance.

“Il futuro passa per una crescita sostenibile e le nuove tecnologie sono un alleato per realizzare questo obiettivo. Noi di SACE siamo orgogliosi di accompagnare le imprese e PMI italiane in questa direzione e grazie a Microsoft abbiamo abbracciato noi stessi le opportunità offerte dall’intelligenza artificiale generativa per rafforzare la nostra organizzazione. E tutto questo passa attraverso un nuovo modello di lavoro totalmente flessibile, Flex4Future, che permette alle nostre persone di liberare il proprio tempo per dedicarlo ad attività ad alto valore aggiunto, al proprio sviluppo e al proprio benessere”, ha dichiarato Alessandra Ricci, Amministratore Delegato di SACE. 

PURO
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC