amazon-prime_RGB
Nintendo

Aumenta il prezzo di Amazon Prime a partire da oggi 15 settembre. L’abbonamento al servizio del colosso del commercio online costa di più. L’aumento riguarda tutti i nuovi abbonamenti, perché tutte le altre condizioni contrattuali restano al momento identiche. Come annunciato a luglio, per fare fronte all’incremento generalizzato dei costi, i nuovi prezzi di Amazon Prime in vigore sono i seguenti: 4,99 euro al mese o 49,90 euro l’anno. Un incremento notevole (circa il 25%), dal momento che fino a ieri le quotazioni recitavano una spesa di 3,99 euro al mese o 36 euro l’anno. Come detto i nuovi prezzi scattano da subito per coloro che sottoscrivono un nuovo abbonamento. Chi ha già aderito al servizio del colosso e-commerce co non subirà il rincaro fino al prossimo rinnovo

Amazon Prime: che cosa offre

Il ritocco delle tariffe non prevede “cambiamenti” per quel che concerne il pacchetto dei servizi. I sottoscrittori di Amazon Prime possono beneficiare delle consegne gratuite e veloci degli ordini Amazon, possono partecipare ai Prime Day con sconti superiori e hanno diritto di accedere a Prime Video. Vale a dire la piattaforma di streaming che propone film, intrattenimento e serie Tv, oltre alle migliori 16 partite della stagione 2022/2023 della Champions League. Non mancano a compendio altri servizi quali come Amazon Music Prime, Prime Reading per gli ebook, Amazon Photos per archiviare le immagini e fino a 5 Gb gratis per i video, Prime Gaming che prevede contenuti in-game senza costi aggiuntivi tini, oltre alla possibilità di iscriversi gratuitamente ad un canale Twitch al mese. Infine, vale la pena ricordare che comunque è prevista la possibilità di iscriversi ad Amazon con prova gratuita di 30 giorni per poi decidere se confermare o disdettare (sempre senza dover sostenere alcuna spesa).