medion erazer deputy 25
IWS21

Non ce la siamo sentiti di scrivere in modo esplicito “low cost”, però di fatto è quello che il notebook Erazer Deputy P25 offre: una solida e collaudata configurazione gaming, a un prezzo “basso” seppure con qualche compromesso. Il punto di forza di questo portatile disponibile sul marketplace di Medion su Amazon a 1.399 euro è tutto racchiuso nella scocca.

La configurazione hardware è pronta a qualsiasi esigenza gaming e multimediale: processore Amd Ryzen 7 5800H, assistito da 16 GB di Ram, 512 GB di storage Ssd e scheda grafica discreta Nvidia GeForce RTX 3060 (6 GB Gddr6 dedicata), che subentra a quella integrata nella piattaforma Ryzen solo quando si attivano i giochi. E che giochi: prendiamo il caso di Flight Simulator come emblematico. Il Deputy P25 non ha avuto alcuna incertezza a farlo girare persino mettendo le texture al massimo. Tutti gli altri sono una passeggiata, dalla serie Call of Duty alle raccolte di Halo. Abbiamo sfruttato al massimo il nostro abbonamento a Xbox Game Pass, con tante ore passate persi nel gameplay ben visualizzato sul display.

Il monitor scelto da Medion è da 15,6″ con risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel) a 144 Hz. Ora, bene la frequenza di refresh verticale perché assicura passaggi fluidi in qualsiasi condizione di gioco o di streaming video. Però la risoluzione Full HD è il minimo sindacale per questa configurazione che si meritava un pannello capace di sfruttare appieno le doti hardware. Il che significa un display almeno 2K. Il fatto che tutti i giochi girino al massimo del dettaglio e senza alcun problema di fluidità è proprio dato dalla risoluzione massima Full HD. Certo, il prezzo da pagare è una rumorosità delle ventole fin eccessiva, tanto che è meglio indossare delle cuffie per non perdere in qualità sonora.

Collegando il Deputy P25 a un monitor esterno 4K (via Hdmi, Usb-C o Display Port) e attivando i giochi, si perde leggermente in scorrevolezza mantenendo i dettagli sui massimi livelli. Si riguadagna in reattività riducendo leggermente la qualità del gioco, non tanto da rendersene veramente conto. Le tre porte di collegamento al display esterno sono anche utili per configurare una postazione multi-monitor usando il pannello integrato come centrale oppure rinunciando del tutto al display da 15,6″ ma, in questo caso, vi consigliamo monitor esterni di qualsiasi polliciaggio ma con risoluzione da 2K: sono più che adatti alla configurazione del Medion.

Peraltro la configurazione hardware ben si presta non solo al gaming ma anche a spaziare nel montaggio video, nell’editing multimediale e in attività tipiche da creator. Sostanziate da un reparto audio sostenuto dal chip Sound Blaster Cinema 6+ che offre il meglio di sé con cuffie e sistemi di speaker più “fedeli” di quelli integrati sul P25.

Medion non è scesa a compromessi in fatto di connettività, con una ricca dotazione di porte Usb (3) e una Ethernet, oltre all’immancabile Wi-Fi.

Se l’hardware vanta ottime performance ed è anche ben ideato e calibrato, Medion, forse per giustificare il prezzo molto inferiore a un notebook gaming di alto profilo, ha fatto qualche rinuncia a livello di qualità costruttiva.

Il Deputy P25 ha un peso superiore a 2,3 Kg: con il generoso alimentatore si superano i 2,5 Kg. La scocca è interamente in plastica. La valva che ospita il display flette un po’ troppo e la cerniera di collegamento con la base inferiore evidenzia un giogo. Il combinato disposto di questi due comportamenti ci porta a dire di usare il Deputy P25 con una certa attenzione.

La scocca inferiore che ospita la tastiera è decisamente alta, ma questo è tipico dei notebook gaming, mentre i tasti che si colorano per mezzo di led RGB sono un po’ gommosi, sia al tatto sia per la corsa nella digitazione. Anche qui la plastica tende a flettere se messa sotto sforzo dal peso dei polsi. Piuttosto preciso il trackpad e i due tasti ma consigliamo vivamente un mouse esterno per massimizzare l’esperienza di gioco. Infine, la webcam a 720p è il minimo che ci si attende da una configurazione di questo tipo.

Valutazione
Medion Erazer Deputy P25 - 1.399,99 euro
Alla resa dei conti il Medion Erazer Deputy 25 convince per l'hardware e permette di giocare in modo eccellente con il monitor integrato. Usando un display esterno 2K si ottiene un upgrade della qualità visiva. L'unico aspetto su cui bisogna scendere a compromessi è la qualità costruttiva complessiva. In particolare, durante il gameplay e nei compiti più impegnativi la ventola si fa sentire (e non poco) e l'hardware scalda abbastanza. Il rumore prodotto dall'indispensabile sistema di raffreddamento non può essere aggirato in alcun modo. Per la cronaca, la prova è stata condotta installando Windows 11: il P25 è stato fornito con Windows 10 presente di serie.recensione-medion-erazer-deputy-p25-gaming-al-giusto-prezzo