DIFUZED

La conferma che OnePlus sta ragionando su ampliare l’attuale gamma OnePlus 8 con un modello a più buon mercato arriva da Pete Lau. Il Ceo dell’azienda ha dichiarato in una intervista online: “Vogliamo tornare a proporre smartphone convenienti e in contemporanea l’intento è ampliare l’offerta entrando in nuove categorie di prodotto”.

Dopo circa due mesi dal debutto della nuova gamma, che si distingue per il display superlativo, l’azienda che fa capo a Bbk Technologies si appresta a rivedere la piattaforma strategica e commerciale. Il posizionamento tenuto da OnePlus 8 e 8 Pro è molto alto: si parte da 719 per l’8 e da 919 euro per il Pro.

Per quanto i due smartphone rappresentino una sintesi dell’eccellenza tecnologia per il brand, per OnePlus rappresentano un notevole salto in avanti. Soprattutto se si considera che il marchio si è diffuso in virtù di prodotti dal perfetti bilanciamento tra prezzo aggressivo e dotazione.

OnePlus: arriva una gamma completa di smartphone 5G

Le parole di Pete Lau riportano OnePlus nel suo alveo originale, con prodotti costruiti scegliendo la tecnologia utile affinché si possa restituire una coinvolgente esperienza di utilizzo al consumatore, senza portarlo nelle fasce di prezzo più impegnative del mercato.

E così le dichiarazioni del Ceo di OnePlus sostengono la veridicità di un possibile OnePlus Z, le cui informazioni sono trapelate nelle settimane scorse. Stando a quanto noto, lo Z dovrebbe avere display da 6,5″ e processore Mediatek Dimensity 100. Il periodo di approdo potrebbe essere entro luglio.

La necessità di OnePlus di tornare a permeare nelle zone di prezzo più aggressive è anche frutto di una strategia di forte riorganizzazione delle attività aziendali. Di recente l’azienda è intervenuta pesantemente sulla forza lavoro in Europa, di fatto licenziando l’80% del personale per concentrarsi in Paesi dove ci sono più spazi di crescita.

Il posizionamento premium e super premium in un contesto di mercato molto sfidante come quello europeo può essere più impegnativo da sostenere. Un modello di OnePlus con prezzi più popolari potrebbe avere due effetti: fare tornare il brand nelle ipotesi di spesa dei consumatori; permettere al marchio di riguadagnare il seguito originario.

Non da ultimo, uno smartphone con prezzo abbordabile permetterebbe a OnePlus di abbassare il ticket di ingresso all’ecosistema IoT. Stando alle dichiarazioni del Ceo, l’azienda prevede di debuttare in categorie di prodotto nuove. Per coinvolgere il più alto numero di consumatori possibili in questo scenario, è necessario essere presenti anche con prodotti di fascia media.