NIKON
TOPPS

Lux, l’app che porta profili e ottiche Leica sull’iPhone

Non c’è bisogno di avere uno smartphone con reparto co-ingegnerizzato con Leica per avere tutta la parte di simulazione degli effetti della pellicola e di fotografia computazionale del celebre brand. Basta un iPhone e l’app Leica Lux per avere in mano un surrogato di una Leica. Anzi di più. Leica Lux è una nuova app per fotocamera disponibile su iOS App Store dotata di ben 11 profili colore (soprannominati “Leica Looks”) progettati per abbinarsi alle attuali fotocamere Leica e all’estetica classica ispirata al cinema. L’app Lux può essere utilizzata in modalità completamente automatica come l’app fotocamera di Apple, ma dispone anche di una “modalità apertura” che utilizza un software per imitare lo stile e il bokeh di obiettivi multimilionari come Summilux-M 35mm f/1.4 ASPH e il classico Noctilux-M 50mm f/1.2 ASPH del 1966. Da notare che lo sviluppatore è Leica Camera AG, quindi è un’app ufficiale.

leica lux igizmo iphone

Se si usa Leica Lux in modalità gratuita, si hanno a disposizione i classici cinque Leica Look che si hanno anche sugli smartphone Android (dove per la verità ce ne sono due) e un’imitazione di un obiettivo. Per sbloccare tutti i profili colore, gli obiettivi emulati via software e le funzionalità orientate ai professionisti come i controlli manuali dell’esposizione è necessario sottoscrivere l’abbonamento di 7,99 euro al mese oppure 79,99 euro all’anno.

Abbiamo installato Leica Lux su Apple iPhone 15 Pro Max per provare la versione “free” e dobbiamo ammettere che siamo rimasti abbastanza impressionati per qualità e fedeltà. Meglio di smartphone che recano il prestigioso brand. Leica Lux sblocca e attiva funzioni fotografiche dell’iPhone divertenti e creative. L’interfaccia è ben strutturata, con un sistema di menu semplificato e controlli leggermente personalizzabili che centrano funzioni intelligenti come la compensazione dell’esposizione e un istogramma in tempo reale. Lux è elegante e trasforma l’esperienza di scatto sullo smartphone.

I Leica Looks aggiungono un po’ di emozione alle immagini con un solo clic, anche se alcuni sono un po’ pesanti con un aspetto “filtrato” che sicuramente polarizzerà i colori ma anche qui c’è un invito a trovare angoli creativi. Anche la modalità ritratto/le simulazioni dell’obiettivo sono piuttosto incostanti e richiedono un po’ di apprendistato e di comprensione dell’effetto perché possono fallire gravemente nello scattare la foto. Lux mantiene tutta la complessità di scatto tipica delle Leica e non semplifica la vita forse nell’intento di replicare questo mondo altamente professionale.

Le foto spesso hanno un aspetto molto ritagliato che sembra essere indietro di qualche generazione rispetto alle modalità ritratto tipica degli smartphone. In ogni caso la qualità e il dettaglio sembrano essere decisamente elevati, tenendo presenti le indicazioni finora fornite. Anche la simulazione dell’obiettivo è eseguita bene, tuttavia ancora una volta ci si scontra con tecnicismi tipicamente Leica e che richiedono un po’ di abitudine o di approfondimento. Leica Lux non consente di invertire uno scatto in modalità ritratto in fase di post elaborazione, a differenza di quanto si può fare con l’app fotocamera di Apple. In effetti, visualizzare le foto Leica Lux nel rullino fotografico di iOS consente un limitato numero di funzioni di editing.

Questa non è la prima volta di Leica nel tentativo di rimanere fedele alla sua filosofia ma anche di entrare in contatto con una nuova platea di utenti legati al mondo smartphone. Per un periodo di tempo, ha spostato le funzionalità della sua app Leica Fotos dietro un paywall di livello professionale, costringendo i fotografi che trasferiscono immagini da fotocamere Leica reali ai loro smartphone a pagare per funzioni come l’integrazione di Adobe Lightroom. Poi però Leica ha imparato che il device mobile è un amico della fotografia e ora si trovano diverse app firmate dallo storico brand.

Leica Lux, d’altra parte, è qualcosa di completamente nuovo. Soprattutto. Leica Looks ha debuttato in precedenza nell’app Fotos per i possessori di fotocamere più recenti come Leica Q3 e SL3, consentendo alle immagini trasferite di avere profili applicati su un iPhone o smartphone Android. La novità veramente utile nell’app Lux sono le simulazioni bokeh dell’obiettivo e il fatto che si innesta tutto il know-how di Leica in un iPhone, prendendo il meglio dai due mondi. Che non è poco, anzi. E poi ci sono alcune idee divertenti e un bel design qui per i fan Leica, ma l’investimento richiesto per avere tutto è abbastanza impegnativo.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC