google sostenibilità
OTL

Negli ultimi anni la salute dell’ambiente e del pianeta è diventata  un argomento sempre più discusso a livello istituzionale e individuale. COP26, ossia la 26esima conferenza delle parti della convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, ha contribuito a renderlo ancora più attuale e sempre più importante: alzi la mano chi non si è mai domandato “”come rispettare e prendersi cura della Terra?” In vista della Giornata della Terra, che si terrà il prossimo 22 aprile, Google ha provato a capire quanto gli italiani sanno realmente di sostenibilità, partendo dalla Ricerca Google e da Google Maps. Ecco quindi le tendenze di ricerca degli italiani sul tema sostenibilità nel 2022 e i luoghi che hanno fatto tendenza su Google Maps in tema green. 

Le ricerche degli italiani su Google

Le domande: C’è la volontà di trovare soluzioni utili nelle ricerche che gli italiani hanno fatto su Google. “Cosa fare per ridurre il riscaldamento globale?”, “Come si può risolvere il cambiamento climatico?” e “Quale dieta è più sostenibile?”, quesiti che testimoniano la necessità di fare proprie soluzioni pratiche e utili da applicare nella vita personale, e non solo. “Cos’è lo sviluppo sostenibile?” e “Quali sono i gas serra?”, temi all’ordine del giorno per le istituzioni e i governi, ma evidentemente poco chiari a molti utenti (rilevazione condotta nel periodo gennaio-febbraio 2022; sono le domande che hanno registrato il maggiore incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Gli argomenti più cercati su Google dagli italiani: Tutti temi legati all’energia, all’inquinamento, ai consumi in mobilità, al modo in cui ci alimentiamo nel rispetto dell’ambiente. La testimonianza che anche con semplici domande è possibile migliorare la  relazione che abbiamo con la  Terra (rilevazione condotta nel periodo 1 gennaio – 7 aprile 2022. Si tratta degli argomenti che in assoluto hanno catturato l’attenzione degli italiani su Google).

I temi che hanno fatto tendenza nelle ricerche: sono i grandi temi che hanno evidenziato una crescita importante rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. “Infrastruttura urbana sostenibile”, “sicurezza dell’acqua” e “ambiente” sono tre temi che hanno subito una crescita superiore al 5000% nelle ricerche su Google tra gennaio e febbraio 2022. All’ordine del giorno anche temi come “vita sostenibile” (+375%) “energia marina” (+370%)  e “economia verde” (+178%).  (Rilevazione nel periodo gennaio – febbraio 2022 con la percentuale di crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.)

Gli interessi sulla sostenibilità in Google Maps

Luoghi “green” a “Km0”: Su Google Maps, sono aumentate esponenzialmente le ricerche di luoghi che ci permettono di avere una vita più sostenibile. Al primo posto troviamo “stazione di ricarica per veicoli elettrici” in aumento del 169%, segno che sempre più italiani hanno deciso di acquistare un’auto elettrica per viaggiare in modo più green. Al secondo posto, con il 146% di aumento, troviamo “mercato contadino”. I prodotti a Km0 stanno diventando la prima scelta per gli italiani, eliminando così l’inquinamento dovuto ai trasporti. Anche i “negozi di abbigliamento second hand (+371%) / di abbigliamento usato (+703%) / di abbigliamento vintage (+576%)” occupano tre posti della lista, segnando un vero punto di svolta anche per uno dei temi più vicini agli italiani: la moda! In chiusura troviamo anche uno dei luoghi più importanti per la cura dell’ambiente: “il servizio di gestione dei rifiuti”, anche questo in aumento del 55% rispetto a marzo 2021. (Rilevazione condotta nel periodo marzo 2021 a confronto con marzo 2022 su Google Maps).

Gli spostamenti in città: Google Maps ci segnala che quasi il 40% degli abitanti di Roma e Milano utilizzano mezzi alternativi alla macchina per spostarsi in modo sostenibile in città. Infatti, queste persone scelgono di muoversi con i mezzi, rispettivamente il 14% e il 13,7%, utilizzando la bicicletta (2,8% e 2%) oppure camminando (22,2% e 23,8%). Il dato più in crescita rispetto al 2022 è quello legato alle biciclette, che vede un aumento di due punti percentuali per entrambe le città.