Nintendo

Tunit, noto brand produttore di accessori certificati Apple, propone una serie di consigli pratici su come aumentare la longevità del vostro iPhone per poterlo sfruttare al meglio e per più tempo possibile. Può succedere di dover cambiare device mobile proprio a causa di una batteria che non regge più la durata poiché la maggior parte delle celle dell’accumulatore è diventata inservibile e completamente ossidata. Come ovviare a questo problema? Ecco allora come operare in modo efficace.

1. Familiarizzate con le metriche di utilizzo della batteria nelle Impostazioni per capire le vostre esigenze. Qui non solo potreste scoprire le abitudini di utilizzo che portano a un eccessivo consumo di energia, ma riceverete anche utili suggerimenti per ottimizzare i vostri consumi con l’iPhone.

2. Se ci sono applicazioni che utilizzate realmente, ma che consumano molta energia, eliminatele. Come individuarle? In Impostazioni andate sulla voce “Utilizzo batteria per app” e analizzate la percentuale di batteria utilizzata dalle diverse app nell’intervallo di tempo selezionato. Correlate queste informazioni con l’importanza e il reale utilizzo di ciascuna app nella vostra quotidianità: eliminate tutto il superfluo. 

3. Il consiglio di chi, come Tunit, conosce a pieno questi device è quello di disattivare la maggior parte delle notifiche. Che sia per una chiamata persa, un messaggio, o per tutti gli avvisi push dalle app, l’attivazione delle notifiche consente una fruizione ancora più veloce e smart dal proprio iPhone, ma inficia in maniera significativa sulla durata della vostra batteria. Per questo il consiglio è quello di disattivare almeno tutte le notifiche push, per riattivarle solo quando strettamente necessario. 

4. E per quello che riguarda le notifiche? Quali sono quelle da tenere attive? Solo le app di messaggistica, le sveglie e poco altro. Niente social media, e-mail, notizie o altri servizi vari: per impedire a questi vampiri energetici di attivare lo schermo del vostro iPhone a ogni notifica puoi recarti nelle impostazioni di notifica dell’app e toccare “Schermata di blocco” per deselezionarla. Una semplice operazione che non solo vi regalerà tanta pace, ma anche tanta batteria in più nella vostra giornata.

5. Considerate che uno schermo grande consuma molta energia. Prendete l’abitudine di mantenere la luminosità al livello più basso possibile, non solo per estendere la durata della batteria dell’iPhone, ma anche per non affaticare eccessivamente la vostra vista. 

6. Connettetevi con l’iPhone a una rete Wi-Fi quando potete. La connessione dati è più dispendiosa in termini di consumi energetici rispetto al Wi-Fi, ma quando quest’ultima non è disponibile è fondamentale per la vostra batteria disattivare il Wi-Fi, che altrimenti continuerà a essere alla ricerca di reti a cui connettersi, utilizzando una buona parte delle vostre riserve energetiche.

7. Esistono altri modi per ottimizzare le impostazioni dell’iPhone per prolungare la durata della batteria. Ad esempio, riducendo i movimenti e le animazioni, disattivando i servizi di localizzazione e la luminosità automatica e altro ancora. Per un elenco completo delle impostazioni che potete modificare per migliorare la durata della batteria, consultate il supporto Apple.

8. Quando la batteria si sta scaricando e si ha bisogno di risparmiare energia, la modalità basso consumo è la migliore amica. Questa opzione disattiva o riduce alcune funzioni come il recupero delle e-mail, “Ehi Siri”, l’aggiornamento delle app in background e i download automatici, in modo che il vostro iPhone possa rimanere acceso e attivo fino a quando non potrete ricaricarlo.

9. Per chi ha piena conoscenza di questi device, come nel caso di Tunit, suggerisce di evitare le temperature estreme o comunque alte: tenete il vostro cellulare a temperatura ambiente. È dimostrato, l’uso di dispositivi iOS o iPadOS a temperature ambientali molto elevate può compromettere in modo permanente la durata della batteria. Quindi un consiglio chiave per assicurarle lunga vita è quello di non esporlo a temperature fuori dall’intervallo tra 0 e 35 °C.

10. Se non potete fare a meno di utilizzare il dispositivo in climi freddi, riponete il vostro iPhone in una tasca interna della giacca, per sfruttare il calore del corpo, o procuratevi una custodia termoprotettiva. Altrimenti, se potete, spegnetelo: in questo modo l’iPhone riuscirà a sopportare temperature più rigide senza rovinarsi.