NIKON
TOPPS

Google e Microsoft: scontro sul cloud per le piccole e grandi aziende

Google scommette che i “fallimenti pubblici” di Microsoft in materia di sicurezza informatica, congiuntamente ai forti sconti sulle piattaforme di Big G, convinceranno i clienti aziendali e governativi a utilizzare il software di produttività del gigante della ricerca anziché Office 365 o equivalenti. Così le agenzie governative che trasferiscono 500 o più utenti a Google Workspace Enterprise Plus per tre anni riceveranno un anno gratuito e avranno diritto a uno “sconto significativo” per il resto del contratto. Questo secondo quanto detto da Andy Wen, direttore senior della gestione del prodotto per Workspace. Google offre 18 mesi gratuiti ai clienti aziendali che firmano un contratto triennale, seguito da un forte sconto e servizi di risposta agli incidenti da parte dell’azienda di sicurezza Mandiant di Google. Tutti i clienti riceveranno servizi di consulenza gratuiti per aiutarli a effettuare il passaggio.

Google ha anche pubblicato un white paper che evidenzia le carenze in termini di sicurezza di Microsoft e sta valutando la possibilità di lanciare campagne pubblicitarie e social media a tema simile. “Le ripetute sfide alla sicurezza con Microsoft richiedono un’alternativa migliore sia per le imprese che per le organizzazioni del settore pubblico” – ha scritto Google nel white paper – “Crediamo che Google Workspace rappresenti un’alternativa più sicura, con una comprovata esperienza di eccellenza ingegneristica, profondi investimenti in difese all’avanguardia e una cultura trasparente in cui fornire sicurezza ai clienti è considerata una profonda responsabilità”.

Il mese scorso, il Cyber ​​Safety Review Board degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto severo che documentava l’incapacità di Microsoft di impedire agli hacker legati alla Cina di entrare negli account di posta elettronica dei funzionari statunitensi lo scorso anno. Il rapporto invita Microsoft ad avviare riforme urgenti, che la società si è impegnata a fare come parte della più grande revisione della sicurezza degli ultimi due decenni. Google ha faticato a convincere i clienti ad abbandonare Office 365, ma afferma che i problemi di sicurezza informatica di Microsoft hanno reso i clienti più aperti al cambiamento. In una recente conferenza di Google, secondo Wen, i clienti aziendali hanno affermato che i loro consigli di amministrazione e dirigenti avevano dato loro una scadenza per smettere di utilizzare Microsoft perché “non potevano più sostenere il rischio”.

Wen ha anche osservato che Google ha condotto una propria revisione della sicurezza dopo un attacco informatico del 2009 che ha visto gli aggressori collegati alla Cina violare i server dell’azienda e ottenere l’accesso a un database contenente dettagli sugli obiettivi di sorveglianza statunitensi. Il momento potrebbe essere vantaggioso. Le persone acquisiscono sempre più familiarità con le applicazioni di Google dopo averle utilizzate a casa e a scuola, mentre alcune aziende non sono soddisfatte degli aumenti dei prezzi di Office e dei costi aggiuntivi per utilizzare le nuove funzionalità di intelligenza artificiale.

C’è anche una certa volontà di ridurre la dipendenza delle agenzie governative da un fornitore, soprattutto uno con problemi di sicurezza, secondo Jeanette Manfra, ex funzionaria del Dipartimento per la sicurezza nazionale che ora gestisce le operazioni globali di rischio e conformità di Google. Tuttavia, Google dovrà superare la resistenza culturale, ha detto, in parte perché molti chief information officer federali ricoprono il loro ruolo solo per pochi anni e in genere rifuggono da nuovi importanti progetti. “È molto più facile restare semplicemente sulla tua stessa strada”, ha scritto Google.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC