Apple Airtag
playit

Apple ha annunciato AirTag ad aprile, consentendo ai consumatori di tenere traccia degli oggetti personali (chiavi, borse e così via). Sebbene il dispositivo sia pensato per essere utilizzato come cercatore di chiavi in ​​modo che le persone possano individuare prodotti che potrebbero essere facilmente smarriti, la sua utilità viene utilizzata in modo improprio da attori malintenzionati in alcune aree.

Come riportato da MacRumors, la polizia regionale di York in Canada ha pubblicato un avviso indicando che almeno cinque eventi hanno comportato l’uso di AirTag per rubare auto parcheggiate in luoghi pubblici. Secondo quanto riferito, i ladri posizionano gli AirTag in posizioni discrete delle auto come in un gancio da traino, all’interno del paraurti o in una porta esterna, rendendo difficile ai proprietari di auto notare il piccolo dispositivo.

Questi AirTag utilizzano i dispositivi Apple nelle vicinanze come beacon di crowdsourcing per trasmettere la posizione dell’auto ai ladri in modo che possano pianificare la loro rapina in condizioni favorevoli. 

Sebbene Apple emetta notifiche agli utenti nelle vicinanze se sospetta che gli AirTag vengano utilizzati per tracciare la loro posizione, è possibile che le vittime ignorino questi avvisi o non utilizzino nemmeno un dispositivo Apple per ricevere tali avvisi.

Detto questo, sembra che gli AirTag vengano utilizzati solo per tracciare i veicoli. In condizioni favorevoli, i ladri usano quindi metodi tradizionali come cacciaviti e altri strumenti per entrare effettivamente nell’auto. 

Sebbene la polizia di York abbia appena collegato cinque casi di furto d’auto ad Apple AirTag in questo momento, è possibile che altri malintenzionati stiano sfruttando lo stesso modus operandi nelle loro rapine.