apple
Nintendo

I due fornitori Apple Foxconn e Luxshare Precision sono tra i possibili candidati per produrre la presunta Apple Car, poiché entrambe le società hanno accumulato esperienza nei veicoli elettrici, stando a quanto pubblicato su Digitimes.

In qualità di più grande assemblatore di iPhone al mondo, Foxconn, con sede a Taiwan, ha ampliato le attività nei veicoli elettrici per anticipare il futuro del settore automobilistico. Nel frattempo, Luxshare, con sede in Cina, ha recentemente raggiunto un accordo di cooperazione strategica con Chery per costruire veicoli elettrici (EV).

Sebbene alcuni analisti prevedano che l’Apple Car potrebbe entrare in produzione in serie e fare il suo debutto sul mercato tra il 2023 e il 2024, fonti del settore hanno affermato che è troppo presto per presumere che la società di Cupertino abbia finito di costruire il suo veicolo elettrico e di eseguire i necessari test su strada. Sebbene all’inizio Apple potrebbe non collaborare con Foxconn e Luxshare per la sua Apple Car, esiste la possibilità che i due fornitori possano svolgere un ruolo chiave nei piani futuri dei veicoli di Apple, affermano le fonti.

Secondo le fonti coinvolte da Digitimes, alcuni analisti hanno sostenuto che Foxconn non sarebbe in grado di diventare il principale produttore di Apple Car, in quanto ritengono Hyundai Motor con sede in Corea del Sud e Magna International con sede in Canada, entrambi i quali sono stati in trattative di partnership con Apple, tieni vantaggi rispetto a Foxconn quando si tratta di produzione di automobili.

Sempre le suddette fonti hanno affermato che Foxconn potrebbe ancora rafforzare la sua presenza nella catena di fornitura di Apple Car accumulando gradualmente esperienza nella produzione di automobili e sfruttando la sua piattaforma MIH, i prodotti di componenti elettronici e l’esperienza di precedenti collaborazioni con case automobilistiche (tra cui Stellantis e Fisker).

Per il mercato cinese, Apple dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di far eseguire la maggior parte o tutta la produzione dei suoi prodotti da produttori con sede in Cina, sostengono le fonti, aggiungendo che il recente ingresso di Luxshare nel mercato automobilistico non è solo in linea con il piano di sviluppo strategico cinese, ma è preparando anche il debutto dell’Apple Car nel mercato cinese.

Gli interlocutori di Digitimes hanno sottolineato che LG Energy Solution (LGES), SK On e Samsung SDI della Corea del Sud sono possibili candidati per fornire batterie per veicoli elettrici ad Apple Cars negli Stati Uniti. Nel frattempo, Apple potrebbe rivolgersi a CATL e BYD per fornire batterie per le auto Apple vendute in Cina, hanno spiegato le fonti.

Nonostante la sua attuale partnership con Apple, Luxshare dovrà comunque superare diverse sfide per diventare una futura casa automobilistica, affermano le fonti. Sebbene Luxshare possa fare affidamento sull’industria automobilistica relativamente matura cinese per lo sviluppo di tecnologie automobilistiche, dovrà affrontare una forte concorrenza da parte delle case automobilistiche cinesi e dei fornitori di smartphone che stanno espandendo la propria attività alla produzione di automobili, hanno aggiunto le fonti.