OTL

Ritorni, remake e sequel: la classifica dei videogiochi è praticamente fatta. Lo scudetto quasi assegnato: come sempre a Fifa 23, la simulazione calcistica di EA. Al netto di eventuali sorprese, il 2022 si concluderà con il lancio di release che appartengono ai “grandi classici”. Per un’estate (data 1° luglio) all’insegna del racing con F1 22 (su Ps5, Ps4,Xbox Series X|S, One e Pc), di Xenoblade Chronicles 3 (29 luglio per Nintendo Switch) e dell’azione garantita dal 23 agosto con Saints Row (per console PlayStation, Xbox e Pc) il quadrimestre di fine anno vedrà come sempre i best seller occupare il campo di gioco.

Videogiochi: le grandi uscite da non perdere

Da settembre fino a Natale (con in mezzo il tradizionale Black Friday) il settore videogiochi ha già annunciato le Ip più forti e consolidate, anche su qualcosa ancora manca (come nel caso di Ubisoft). Date alla mano, i momenti clou dovrebbero essere sicuramente quattro per altrettanti lanci: Fifa 23, l’ultimo con questa denominazione, che dovrebbe uscire tra fione settembre e inizio ottobre. Mese, quello di ottobre consacrato senza se e senza ma sia a Gotham Knights, sia Call of Duty Modern Warfare II. Ma ad anticipare le due top release ci sarà anche Forspoken (il giorno 11) firmato da Square Enix. Nintendo invece calerà il suo asso indiscusso, Pokémon Scarlatto e Violetto, dal prossimo 18 novembre. Per inciso, nello scorso esercizio fiscale, la saga Pokémon ha venduto ben 30 milioni di copie in tutto il mondo. Come accennato, il publisher Ubisoft deve ancora svelare i pezzi pregiati della collezione. Così come Microsoft ha presentato una griglia ampia di titoli, che però nella maggior parte dei casi vedranno la luce nel 2023 che a questo punto diventerà la stagione più ricca e succosa. Il tutto confidando che sia possibile invertire l’inerzia legata alle disponibilità delle console, a cominciare da quelle next gen: Ps5 in testa.