bmw android auto apple carplay
IWS21

Secondo l’articolo pubblicato su Automotive News Europe (che cita come fonte 9to5Google), BMW sta temporaneamente consegnando veicoli agli utenti privi di supporto per Android Auto e Apple CarPlay dopo aver cambiato i fornitori di chip. Questi ultimi non sono ancora compatibili con Android Auto e CarPlay e richiedono un aggiornamento per il funzionamento del software.

“I chip integrati in queste auto nei primi quattro mesi di quest’anno necessitano di un software aggiornato per essere completamente funzionali e offrire funzionalità Apple CarPlay/Android Auto e Wi-Fi”, ha affermato BMW in una dichiarazione inviata via email a Automotive News Europe . 

Tuttavia, i conducenti di BMW potrebbero non dover aspettare troppo a lungo per ottenere il supporto di Apple CarPlay e Android Auto. La casa automobilistica ha dichiarato a Automotive News Europe che intende lanciare un aggiornamento over-the-air (OTA) per rendere la funzionalità disponibile “al più tardi entro la fine di giugno”.

BMW non ha specificato quali modelli di auto sono interessati o quanti, ma afferma che i veicoli con “6P1” nel codice di produzione non verranno forniti con Android Auto o Apple CarPlay. Non è chiaro se solo alcune regioni siano interessate dal problema: Automotive News Europe sostiene che i possessori di BMW in Paesi quali Stati Uniti, Regno Unito, Italia, Spagna e Francia hanno riferito di aver ricevuto i loro nuovi veicoli senza le due funzioni di connettività.

Questo non è il primo sacrificio che la BMW ha fatto a causa della carenza di chip. Lo scorso novembre, la BMW ha confermato di aver interrotto la spedizione di alcuni dei suoi nuovi veicoli senza touchscreen e funzione non definitive, offrendo agli acquirenti un credito di alcune centinaia di euro o dollari.

Anche altre case automobilistiche, come la General Motors, sono state pesantemente colpite dalla carenza. GM ha abbandonato la ricarica wireless da una gamma di veicoli, ha eliminato un modulo di gestione del carburante da alcuni dei suoi camion e ha interrotto la funzione Super Cruise senza conducente nella Cadillac Escalade del 2022. Più recentemente, Ford ha iniziato a consegnare modelli del SUV Explorer senza riscaldamento posteriore e controlli dell’aria condizionata.

Il ceo di Intel Pat Gelsinger prevede che la carenza di chip, che colpisce una serie di settori in diversi modi, potrebbe durare fino al 2024.