android 13 beta pubblica igizmo
playit

Android 13 Beta 3 e stabilità della piattaforma

Con un post nel blog ufficiale dedicato agli sviluppatori, Google ha annunciato l’inizio della fase finale dello sviluppo di Android 13 con la prima beta release pubblica. Per la cronaca si tratta della Beta 3 ed è stata giudicata sufficientemente stabile e completa per essere messa a disposizione a tutti. Qui di seguito proponiamo la presentazione della nuova versione della piattaforma scritta da Dave Burke, VP of Engineering.

Android 13 entra nella fase finale: ecco la Beta 3 pubblica

Oggi stiamo rilasciando la terza beta di Android 13, portandoci nella fase finale del nostro ciclo in cui ci stiamo concentrando su raffinatezza e prestazioni. Con Android 13, abbiamo sviluppato i nostri temi principali di privacy e sicurezza, produttività degli sviluppatori e supporto per tablet e schermi di grandi dimensioni.

C’è molto da esplorare in Android 13, dalle funzionalità per la privacy come la nuova autorizzazione per le notifiche e il selettore di foto, alle funzionalità di produttività come le icone delle app a tema e il supporto della lingua per app, oltre a standard moderni come video HDR, Bluetooth LE Audio e MIDI 2.0 su USB. Abbiamo anche esteso i nuovi aggiornamenti che abbiamo apportato in 12L , offrendoti strumenti migliori per sfruttare gli oltre 270 milioni di tablet e dispositivi con schermo grande in uso attivo.

La versione beta 3 porta Android 13 su Platform Stability , il che significa che le API degli sviluppatori e tutti i comportamenti relativi alle app sono ora definitivi. Siamo grati per tutti i feedback che hai condiviso per aiutarci ad arrivare a questo punto! Per gli sviluppatori, ora l’attenzione è concentrata sui test di compatibilità e sulla qualità mentre prepari le tue app per il rilascio ufficiale nel corso dell’anno!

Puoi ottenere la versione Beta 3 sul tuo dispositivo Pixel iscrivendoti qui per gli aggiornamenti over-the-air. Se ti sei iscritto in precedenza, riceverai automaticamente l’aggiornamento di oggi. Puoi anche provare Android 13 Beta su dispositivi selezionati di molti dei nostri partner: scopri di più su android.com/beta . Continua a leggere per una rapida occhiata a come preparare la tua app e visita il sito degli sviluppatori di Android 13 per i dettagli.

Stabilità della piattaforma

Con la Beta 3, Android 13 raggiunge la stabilità della piattaforma , una pietra miliare che significa che tutti i comportamenti e le API relative alle app, comprese le API ufficiali di livello 33 SDK e API NDK, sono ora definitive. Quindi dalla Beta 3 puoi sviluppare e rilasciare con sicurezza gli aggiornamenti di compatibilità sapendo che la piattaforma non cambierà.

Cronologia della stabilità della piattaforma con stabile al segno di giugno

Chiediamo a tutti gli sviluppatori di app e giochi di iniziare subito il test di compatibilità finale e di prepararsi a pubblicare gli aggiornamenti di compatibilità il prima possibile prima del rilascio finale.

Per tutti gli sviluppatori di SDK, librerie, strumenti e motori di gioco, è ancora più importante iniziare subito i test e rilasciare gli aggiornamenti compatibili il prima possibile: la tua app downstream e gli sviluppatori di giochi potrebbero essere bloccati finché non ricevono i tuoi aggiornamenti. Quindi, quando hai rilasciato un aggiornamento compatibile, sii vocale e fai sapere ai tuoi sviluppatori!

Android 13 e la compatibilità delle app

Compatibilità dell’app significa che l’app viene eseguita come previsto su una nuova versione della piattaforma. Con ogni versione, apportiamo modifiche integrali alla piattaforma che migliorano la privacy e la sicurezza e l’esperienza utente complessiva in tutto il sistema operativo. Questi possono influire sulle tue app, quindi è importante testare la tua app ora, apportare tutti gli aggiornamenti necessari e pubblicare un aggiornamento compatibile per i tuoi utenti prima della versione finale. È un livello di qualità di base ma fondamentale che i tuoi utenti apprezzeranno mentre esplorano le novità di Android 13.

Per testare la compatibilità della tua app, installa la tua app di produzione da Google Play o da un’altra fonte su un dispositivo con Android 13 Beta 3. Analizza tutti i flussi dell’app e osserva i problemi funzionali o dell’interfaccia utente. Esamina le modifiche al comportamento per concentrare i tuoi test. Ecco alcune modifiche a cui prestare attenzione:

  • Autorizzazione di runtime per le notifiche : Android 13 introduce una nuova autorizzazione di runtime per l’invio di notifiche da un’app. Assicurati di aver compreso come funziona la nuova autorizzazione e pianifica di scegliere come target Android 13 (API 33) il prima possibile. Altro qui .
  • Anteprima Appunti – Assicurati che la tua app nasconda i dati sensibili nella nuova anteprima Appunti di Android 13, come password o informazioni sulla carta di credito. Altro qui .
  • Prelettura di JobScheduler : JobScheduler ora tenta di anticipare la prossima volta che verrà avviata l’app ed eseguirà tutti i processi di prelettura associati in anticipo. Se utilizzi lavori di precaricamento, verifica che funzionino come previsto. Altro qui .

Ricorda inoltre di testare la compatibilità delle librerie e degli SDK nella tua app. Se riscontri problemi, prova ad aggiornare all’ultima versione della libreria o dell’SDK o contatta lo sviluppatore per assistenza.

Dopo aver pubblicato la versione compatibile della tua app corrente, puoi avviare il processo per aggiornare targetSdkVersion della tua app . Esamina le modifiche al comportamento per le app destinate ad Android 13 e usa il framework di compatibilità per aiutarti a rilevare rapidamente i problemi. Ecco alcune delle modifiche da testare (queste si applicano solo alle app con targetSdkVersion impostato su API 33 o versioni successive):

  • Autorizzazione dispositivo nelle vicinanze per Wi-Fi : le app che gestiscono le connessioni di un dispositivo ai punti di accesso vicini devono utilizzare una nuova NEARBY_WIFI_DEVICESautorizzazione di runtime per operazioni Wi-Fi come la scansione, senza dover accedere alla posizione del dispositivo. Alcune API Wi-Fi richiedono che la tua app disponga di questa nuova autorizzazione. Altro qui .
  • Autorizzazioni multimediali granulari : se la tua app ha come destinazione Android 13 e legge i file multimediali dall’archivio dati comune, devi richiedere una o più delle nuove autorizzazioni granulari anziché l’ READ_EXTERNAL_STORAGEautorizzazione. Altro qui .
  • Modifiche alle autorizzazioni per i sensori del corpo – Android 13 introduce l’accesso “durante l’uso” per i sensori del corpo. Se la tua app deve accedere alle informazioni del sensore corporeo in background, deve dichiarare una nuova BODY_SENSORS_BACKGROUNDautorizzazione. Altro qui .
  • I filtri di intenti bloccano gli intenti non corrispondenti : se la tua app invia un intento a un componente esportato di un’altra app destinata ad Android 13 (API 33) o versioni successive, ora deve corrispondere a un filtro di intento nell’app ricevente. Altro qui .
  • Controlli multimediali derivati ​​da PlaybackState – Android 13 deriva più controlli multimediali dalle azioni PlaybackState , per mostrare un set più ricco di controlli coerenti tra i tipi di dispositivo. Assicurati che la tua app gestisca queste modifiche. Altro qui

Supporto per tablet e schermi di grandi dimensioni di base in Android 13

Android 13 si basa sulle ottimizzazioni per tablet introdotte in 12L , quindi, come parte dei tuoi test, assicurati che le tue app appaiano al meglio su tablet e altri dispositivi con schermo grande. Puoi testare le funzionalità degli schermi di grandi dimensioni configurando un emulatore Android in Android Studio oppure puoi utilizzare un dispositivo con schermo grande dei nostri partner Android 13 Beta . Ecco alcune aree da tenere d’occhio:

  • Interazione con la barra delle applicazioni : controlla come risponde la tua app quando viene visualizzata con la nuova barra delle applicazioni su schermi di grandi dimensioni. Assicurati che l’interfaccia utente della tua app non sia interrotta o bloccata dalla barra delle applicazioni. Altro qui .
  • Modalità multi-finestra: la modalità multi-finestra è ora abilitata per impostazione predefinita per tutte le app, indipendentemente dalla configurazione dell’app, quindi assicurati che l’app gestisca lo schermo diviso in modo appropriato. Puoi testare trascinando e rilasciando la tua app in modalità schermo diviso e regolando le dimensioni della finestra. Altro qui .
  • Esperienza di compatibilità migliorata : se la tua app non è ancora ottimizzata per i tablet, ad esempio se utilizza un orientamento fisso o non è ridimensionabile, controlla come risponde la tua app alle modifiche della modalità di compatibilità come il letterbox. Altro qui .
  • Proiezione multimediale : se la tua app utilizza la proiezione multimediale, controlla come risponde l’app durante la riproduzione, lo streaming o la trasmissione di contenuti multimediali su schermi di grandi dimensioni. Assicurati di tenere conto delle modifiche alla postura del dispositivo anche sui dispositivi pieghevoli. Altro qui .
  • Anteprima della fotocamera : per le app della fotocamera, controlla come risponde l’interfaccia utente di anteprima della fotocamera su schermi di grandi dimensioni quando l’app è vincolata a una parte dello schermo in modalità multi-finestra o schermo diviso. Controlla anche come risponde la tua app quando cambia la postura di un dispositivo pieghevole. Altro qui .

Puoi leggere di più sulle funzionalità del tablet in Android 13 e su cosa testare qui .

Come installare Android 13 sullo smartphone

La versione beta di oggi ha tutto il necessario per testare la tua app e provare le funzionalità di Android 13. Registra il tuo dispositivo Pixel per ricevere l’aggiornamento via etere. Per iniziare, configura l’SDK di Android 13 .

Puoi anche testare la tua app con Android 13 Beta sui dispositivi di molti dei nostri partner. Visita android.com/beta per vedere l’elenco completo dei partner, con link ai loro siti per i dettagli sui loro dispositivi supportati e build beta, a partire dalla beta 1. Ogni partner gestirà le proprie iscrizioni e supporto e fornirà gli aggiornamenti beta a tu direttamente. Per test ancora più ampi, puoi provare Android 13 Beta 3 su immagini GSI Android e, se non hai un dispositivo, puoi testare sull’emulatore Android .

Per i dettagli completi su Android 13, visita il sito per sviluppatori di Android 13 .