NIKON
TOPPS

WhatsApp: Meta lancia nuovi strumenti di Intelligenza Artificiale per le aziende

Meta ha lanciato il suo primo programma di targeting pubblicitario basato sull’Intelligenza Artificiale per le aziende su WhatsApp, nel tentativo di ricavare entrate dal popolare servizio di chat. Il ceo del gruppo di Menlo Park Mark Zuckerberg ha annunciato i nuovi strumenti in un video mostrato durante l’evento che si è celebrato in Brasile.

Meta: i servizi per le aziende su WhatsApp

L’annuncio segna un cambiamento per WhatsApp, un servizio di messaggistica crittografato che pubblicizza fortemente le sue credenziali di privacy e ha da tempo evitato i tipi di strumenti pubblicitari mirati che sono alla base delle altre app di Meta, come Facebook e Instagram.

Swipe up

Il colosso dei social media ha introdotto funzionalità commerciali e di pagamento sull’app da diversi anni, inclusi strumenti di “messaggistica aziendale” che le aziende possono utilizzare per condurre chat di servizio clienti e inviare materiale di marketing a persone che hanno condiviso i loro numeri di telefono con le aziende. In precedenza, questi strumenti erano strumenti contundenti, utilizzati per inviare messaggi a tutti gli utenti che avevano scelto di ricevere il messaggio dell’azienda. I nuovi strumenti di Intelligenza Artificiale utilizzeranno il comportamento su Facebook e Instagram per indirizzare i messaggi ai clienti che hanno maggiori probabilità di essere ricettivi, a condizione che i clienti utilizzino lo stesso numero di telefono attivato su tutti gli account. Meta ha intensificato gli sforzi per guadagnare denaro da WhatsApp, la sua più grande app in termini di utenti giornalieri. Nonostante la popolarità del servizio e il suo strabiliante prezzo di acquisizione di 22 miliardi di dollari nel 2014, ad oggi ha contribuito solo con una minima parte alle entrate totali di Meta.

Meta, il nuovo chatbot IA

Alla conferenza, Meta ha anche introdotto un nuovo chatbot IA per rispondere alle domande aziendali direttamente in chat, un primo test dell’obiettivo di Zuckerberg di convincere le aziende a esternalizzare le proprie comunicazioni a strumenti automatizzati. Il chatbot assisterà gli utenti con richieste comuni come la ricerca di cataloghi o la consultazione degli orari di apertura, in modo simile alle piattaforme di servizio clienti esistenti basate sull’IA. Ha inoltre annunciato che aggiungerà il metodo di pagamento digitale istantaneo PIX del Brasile, una volta visto come un potenziale concorrente, al suo strumento di pagamento WhatsApp nel paese. PIX, progettato dalla banca centrale, ha rappresentato circa il 39% delle transazioni effettuate in Brasile lo scorso anno e offre servizi simili allo strumento di pagamento WhatsApp, come trasferimenti di denaro tra privati e acquisti da aziende. Allo stesso modo, WhatsApp ha iniziato a offrire servizi di pagamento da fornitori rivali in India lo scorso anno.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC