Vodafone
IWS21

Il gruppo Vodafone ha avviato trattative per unire le sue operazioni nel Regno Unito con la rivale 3 UK, sommando dunque in un’unica entità il terzo e quarto operatore più grande del paese e intensificando la concorrenza con EE e Virgin Media O2 di BT Group. Il Financial Times ha dato la notizia, anche se ha fatto notare che l’effettiva operazione di acquisizione o fusione non è stata dettagliata dalle fonti. L’articolo riporta anche che nel 2021 i due operatori avevano già discusso di un legame, ma un accordo non si è concretizzato.

Tuttavia, è probabile che Vodafone stia cercando un accordo con 3 UK a seguito delle pressioni dell’investitore attivista Cevian Capital, che sta spingendo l’operatore telefonico europeo a finalizzare questo tipo di accordi nei singoli mercati nazionali al fine di semplificare il business.

Anche se Vodafone e 3 UK (CK Hutchison, proprietari di 3 società con sede a Hong Kong nel Regno Unito) desiderano fondersi, è probabile che qualsiasi potenziale legame debba essere affrontato tenendo conto di un intenso controllo normativo, in quanto ridurrebbe il numero dei principali operatori mobili nel paese da quattro a tre.

Il ceo di Vodafone Nick Read ha espresso in particolare la necessità che il gestore adotti un approccio proattivo al consolidamento nel mercato.