touch 2022
playit

Sono i temi del momento: il lavoro da casa, il lavoro ibrido casa/ufficio e gli accessori che completano e arricchiscono questa nuova modalità di suddividere il tempo libero e quello lavorativo. Sempre più il nuovo equilibrio tra l’ambiente domestico e quello dell’ufficio sarà al centro dei ragionamenti e dei flussi di produttività personale e aziendale. Perché la pandemia è stata una situazione congiunturale che ha dato vita a un movimento destinato a evolversi e a permanere nel tempo, obbligando tanto le persone quanto le imprese a elaborare un concetto di produttività, team e condivisione basato sul digitale. Ma anche basato sugli strumenti “giusti”, quelli che da una parte aumentano la qualità e l’ergonomia lavorativa e dall’altra la personalizzano sulle effettive necessità delle persone. Benvenuti nell’anno zero dell’home working. E Touch Journal inizia proprio da questa tematica con il primo numero del 2022.

Editoriale di Touch Journal n. 01/2022

Se scriviamo che il mercato è diventato schizofrenico, imprevedibile, indomabile e velocissimo, non descriviamo nulla di sconosciuto agli addetti ai lavori. Le variabili che determinano l’andamento nel breve periodo sono volatili e imponderabili: diventa difficile prevedere un andamento costante nel tempo dei settori merceologici. A ciò si aggiungono fenomeni congiunturali che creano pressione e possono solo essere ammortizzati e gestiti: dalla logistica alla difficoltà di recupero delle materie prime, fino a un’impennata dei costi fissi e aziendali determinati dall’energia e dall’inflazione.

Gli auspici per il 2022 sono di una normalizzazione di questi fenomeni e, di conseguenza, di un abbassamento dei costi per il recupero dei margini nel medio-lungo periodo, pur cercando di ridurre l’aggravio dei prezzi sul consumatore finale.

Ebbene, data la situazione di mercato, le virtù necessarie per affrontarla sono la flessibilità e la rapidità di azione. Due caratteristiche su cui abbiamo fondato il “sistema” editoriale dedicato alla consumer electronics della nostra casa editrice Nelson. Un sistema che non esitiamo a definire “omnicanale” perché composto dal web magazine B2C iGizmo.it (oltre 1 milione di utenti unici medi nel 2021) e dalla testata trade mensile che state sfogliando, Touch Journal.

Così nel corso del 2022 i nostri obiettivi saranno molteplici, a iniziare da una superiore integrazione e sinergia tra le due testate, affinché sia sempre più coesa l’informazione al canale e al consumatore, con messaggi dal “giusto tono di voce” e ben ponderati in base alle esigenze tattiche e strategiche.

Per fare ciò abbiamo strutturato un programma di iniziative di visibilità e comunicazione che completano ed estendono alcune attività iniziate nei mesi scorsi, a cominciare dagli iGizmo Show (nel 2021 abbiamo organizzato iGizmo Mobile Show e iGizmo White Show) fino a nuovi strumenti editoriali sulla parte cartacea. Il tutto per essere più attenti al mercato e per valorizzare i nostri due tratti distintivi: l’originalità e la flessibilità.

di Luca Figini (Direttore responsabile)
luca.figini@nelsonsrl.com

I numeri precedenti di Touch Journal

Qui di seguito potete sfogliare tutti i numeri finora pubblicati e distribuiti di Touch Journal con i relativi dossier:

2021

  • n.1: smart mobility e accessori
  • n.2: white goods
  • n.3: audio, video e imaging
  • n.4: mobility, outdoor e reportage E3
  • n.5: smartphone e accessori
  • n.6: ecosistema e IoT
  • n.7: gaming e mercato
  • n.8: wellness e retailer

2020

  • n.1: scenario retail in Italia;
  • n.2: 36 brand si raccontano;
  • n.3-4: smartphone e accessori;
  • n. 5: white goods e home comfort;
  • n. 6: gaming, le nuove console next gen, il business e i titoli più forti;
  • n. 7: audio/video con focus su Tv e soundbar.
  • n. 8: wellness e obiettivo 2021