NIKON
PANTHEK

TikTok non vuole cedere alla prepotenza statunitense. E in Europa rischia multe salate

Dopo avere disintegrato le possibilità di Huawei di giocare ad armi pari con gli altri brand del mercato degli smartphone, gli Stati Uniti hanno preso di mira un altro fiore all’occhiello cinese: TikTok. E tra Trump e Biden non è che la situazione sia migliorata nello scacchiere geopolitico che coinvolge la tecnologia e l’innovazione. Anzi. Ora l’azienda che sta alle spalle di TikTok, ossia ByteDance, ha detto ai dipendenti che si batterà in tribunale se il disegno di legge statunitense che impone il divieto o la cessione dell’app di proprietà cinese diventa legge effettiva. Il tutto mentre una delle aziende tecnologiche di maggior valore al mondo cerca di respingere una crisi esistenziale nel suo mercato più importante . “Si tratta di un accordo senza precedenti stipulato tra lo Speaker (il rappresentate delle camere, ndr) repubblicano e il presidente Biden” – ha dichiarato Michael Beckerman, responsabile delle politiche pubbliche per le Americhe di TikTok, in una nota allo staff statunitense di TikTok – “Nella fase in cui il disegno di legge sarà firmato, ci rivolgeremo ai tribunali per un ricorso legale”.

TikTok rischia di perdere il suo mercato più redditizio dopo anni di lotta per garantire al governo degli Stati Uniti che la sua popolare app di social media non rappresenta una minaccia per la sicurezza nazionale. Sabato la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha messo la legislazione che richiede alla parent company cinese di TikTok, ByteDance, di cedere la sua quota di proprietà nell’app sulla strada giusta per diventare legge, legandola a un pacchetto di aiuti cruciale per Ucraina e Israele. Il Senato dovrebbe votare il disegno di legge nei prossimi giorni. Il presidente Joe Biden ha detto che firmerà tempestivamente la legislazione.

Beckerman ha sostenuto che la legge sul disinvestimento o sul divieto è “una chiara violazione” dei diritti del Primo Emendamento dei 170 milioni di utenti americani di TikTok e avrebbe “conseguenze devastanti” per i 7 milioni di piccole imprese sulla piattaforma di brevi video: “Continueremo a combattere”, ha detto il dirigente nella nota esaminata da Bloomberg News. “Questo è l’inizio, non la fine di questo lungo processo”.

Un portavoce di TikTok non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento sulla nota, precedentemente riportata dall’Informazione. L’amministratore delegato di TikTok, Shou Chew, ha condotto un ampio sforzo di lobbying per convincere i legislatori che l’azienda non rappresenta un rischio per la sicurezza. ByteDance intende combattere il divieto statunitense in tribunale ed esaurire tutte le azioni legali prima di prendere in considerazione qualsiasi tipo di cessione, hanno detto persone vicine alla questione . Il governo di Pechino, nel frattempo, dovrà dare il via libera a qualsiasi accordo TikTok sul terreno dell’esportazione di tecnologia e ha ribadito di opporsi a una vendita forzata.

L’Europa avverte TikTok: stop al programma che remunera gli utenti

L’Unione Europea ha aperto una nuova indagine per verificare se ByteDance abbia violato la nuova legge sui contenuti digitali (DMA) da quando ha lanciato la versione TikTok Lite in Francia e Spagna senza fornire una valutazione completa del rischio. La nuova app promette di remunerare gli utenti attraverso un sistema di punti, che secondo la Commissione europea rischia di creare un effetto di dipendenza sugli utenti. Alla società sono state concesse 24 ore per fornire una valutazione del rischio alla commissione o rischiare multe fino all’1% del suo reddito annuo totale o fatturato mondiale, o sanzioni periodiche fino al 5% del suo reddito medio giornaliero.

L’UE ha anche affermato che intende ordinare a TikTok di sospendere il sistema di premi dell’app fino a quando la sua sicurezza non sarà stata valutata completamente, anche se ha concesso alla società una finestra di 48 ore durante la quale può presentare una difesa. “Sospettiamo che la funzionalità #TikTokLite sia tossica e crei dipendenza, in particolare per i bambini”, ha scritto il commissario per il mercato interno dell’Unione europea Thierry Breton, in un post su X. “A meno che TikTok non fornisca prove convincenti di sicurezza – cosa che non è riuscita a fare fino ad ora – siamo pronti ad attivare misure provvisorie #DSA, inclusa la #sospensione del “programma di ricompensa” di TikTokLite”.

La nuova richiesta ai sensi del Digital Services Act fa seguito a una richiesta inviata la scorsa settimana dal braccio esecutivo del blocco per informazioni relative al lancio di TikTok Lite. TikTok ha ora tempo fino al 3 maggio per rispondere ad altre domande sulle misure messe in atto per la protezione dei minori e la salute mentale degli utenti, in particolare sulla potenziale stimolazione di comportamenti di dipendenza. La commissione ha descritto TikTok Lite come “una nuova app con una nuova funzionalità rivolta agli utenti di età superiore ai 18 anni” e con un “Programma di premi” che consente agli utenti di guadagnare punti svolgendo attività tra cui guardare video, che possono poi essere scambiati con premi come i voucher Amazon, le carte regalo o le monete di TikTok.

PANTHEK
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC