NIKON
TOPPS

TikTok, la cessione e il divieto negli Usa: a settembre il dibattimento in aula alla Corte d’Appello del Distretto di Columbia 

La sorte di TikTok verrà discussa nel dibattimento in aula nel mese di settembre, come predisposto dalla Corte d’Appello del Distretto di Columbia. Sull’app social cinese che fa capo alla casa madre ByteDance (accusata di aver fornito dati sensibili al governo di Pechino) pende il potenziale divieto imposto dalla legge firmata dal presidente Usa Joe Biden. A seguito dell’accordo bipartsan, il capo della Casa Bianca lo scorso 24 aprile, ha accolto quanto previsto. E cioè che se ByteDance, con sede in Cina, non cede le attività statunitensi di TikTok entro il 19 gennaio, scatterà il divieto per il social.

TikTok e il Dipartimento di Giustizia Usa: il calendario dei lavori prima del dibattimento

Sia TikTok, sia il Dipartimento di Giustizia Usa hanno chiesto che si possa arrivare a una decisione entro il 6 dicembre in modo da poter per chiedere, se necessario, una revisione alla Corte Suprema. Ora, la Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia ha ordinato che il caso venga sottoposto a dibattimento nel mese di settembre con il seguente calendario operativo prima di approdare in aula.

I creator (che hanno manifestato a loro volta un ricorso e una forte protesta contro la legge), TikTok e ByteDance devono presentare memorie legali entro il 20 giugno. Il Dipartimento di Giustizia dovrà farlo entro il 26 luglio. Le memorie di replica invece dovranno essere depositate entro il 15 agosto. Dopo di che la parola passerà all’aula, agli interrogatori e alle istanze che ciascun parte intenderà rappresentare, per arrivare al verdetto finale. Ricordiamo che la legge approvata vieta gli app store come Apple e Google (che fa capo ad Alphabet) di offrire TikTok e impedisce ai servizi di hosting Internet di supportare il social a meno che ByteDance non lo ceda.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC