NIKON
NIKON

Thrasio, l’aggregatore di venditori terze parti di Amazon, prossimo al fallimento

Thrasio, l’aggregatore di Amazon è praticamente in bancarotta, o meglio a un passo dal fallimento, come riportato dal quotidiano finanziario statunitense The Wall Street Journal. La pesante fine a cui pare ormai destinato è legata a doppio filo al rilevante calo della spesa online da parte dei consumatori (anche le previsioni per l’ormai imminente campagna natalizia, post Black Friday, sembrano confermare questa tendenza) che si è progressivamente accentuata dopo la fine dell’emergenza pandemica in tutto il mondo.

Amazon, Thrasio e il calo delle vendite online

Nel 2021, Thrasio aveva raccolto la cifra di 1 miliardo di dollari in un round di finanziamento che era stato pilotato dalla società di private equity Silver Lake, portando il suo finanziamento totale a 3,4 miliardi di dollari. Obiettivo: lavorare a un’ipotesi di ristrutturazione delle attività e del business, con il supporto dello studio legale Kirkland & Ellis. L’aggregatore del colosso di Seattle Amazon è una società statunitense specializzata nell’acquisizione di venditori di terze parti per le piattaforme di e-commerce. Ultimamente, in supporto di Thrasio c’è stata la società di consulenza con sede a New York AlixPartners e l’esperta del settore Holly Etlin sta attualmente lavorando per trovare una possibile via d’uscita. Che però, al momento, appare abbastanza complicata come alternativa al fatto di dichiarare bancarotta.

NIKON
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
SHADOW NINJA
SUBSONIC