HUAWEI
PANTHEK

Take-Two licenzia e cancella alcuni nuovi progetti. Le incognite sul lancio di GTA VI

Il publihser Take-Two (a cui fanno capo le etichette Rockstar Games, che sviluppa il videogioco di successo GTA, e 2K Games) ha deciso di varare un significativo taglio del personale. E dunque si prepara a licenziare il 5% della sua forza lavoro, ovvero circa 600 dipendenti. Si tratta di una mossa che segue quanto attuato da diversi player del settore gaming, alle prese con un andamento che in questa prima parte dell’anno 2024 sta scontando un andamento rallentato, sia a causa della contrazione di spesa da parte dei consumatori, sia perché le nuove Ip lanciate per fan e gamer sono davvero risicate nella quantità.

Take-Two: i risparmi e le incognite su GTA VI

Ma non solo. Take-Two ha fatto sapere che ha deciso anche di cancellare diversi progetti in fase di sviluppo come parte di un piano di riduzione dei costi, che si prevede comporterà spese totali fino a 200 milioni di dollari.

La decisione legata al taglio del personale dovrebbe generare un risparmio sui costi annuali di oltre 165 milioni di dollari. Più in generale, il mercato gaming – Secondo la società di ricerca Newzoo – si attende una crescita dei ricavi dei giochi per Pc e console al di sotto dei livelli pre-pandemia fino al 2026. Il Publisher di GTA contava 11.580 dipendenti a tempo pieno a marzo 2023 e ha acquistato il produttore del franchise Borderlands, ossia Gearbox, per 460 milioni di dollari. Take-Two si è concentrato sullo sviluppo del prossimo capitolo GTA VI della saga videoludica iconica e più venduta in assoluto: Ma alcuni rumors stanno già circolando in merito a un possibile slittamento della new release dal 2025 (come annunciato in un trailer) al 2026.

PANTHEK
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC