NIKON
TOPPS

Su X di Elon Musk esplosione di account falsi e fake news sulle Elezioni Usa 2024

Sulla piattaforma di social media X di Elon Musk stanno proliferando account falsi che pubblicano post sulle Elezioni Presidenziali Usa che si terranno il prossimo martedì 5 novembre. Il rapporto – anticipato in anteprima dall’agenzia Reuters – è stato stilato dagli analisi della società tecnologica israeliana Cyabra, che utilizza un sottoinsieme di intelligenza artificiale chiamato machine learning per identificare account falsi, Ebbene: questi hanno scoperto che il 15% degli account X che elogiano l’ex presidente Donald Trump e criticano il presidente Joe Biden sono falsi. Il rapporto ha inoltre rilevato che il 7% degli account che elogiano il presidente democratico e criticano Trump sono falsi.

Elezioni Usa: gli account a favore e contro i due candidati

Lo studio di Cyabra si basa su una revisione dei post sulla piattaforma X, precedentemente nota come Twitter, nell’arco di due mesi a partire dal 1° marzo. La revisione includeva l’analisi degli hashtag popolari e la determinazione del sentiment in termini di post positivi, negativi o neutri. L’analisi mostra che nei mesi di marzo e aprile gli account falsi rilevati di recente sono aumentati fino a dieci volte. Il rapporto cita 12.391 profili non autentici pro-Trump su 94.363 totali e 803 profili non autentici pro-Biden su 10.065 totali. X e altre piattaforme di social media sono state sotto u n maggiore controllo dal 2016, quando la Russia ha interferito nelle elezioni presidenziali americane nel tentativo di promuovere la candidatura di Trump e danneggiare il suo avversario, la democratica Hillary Clinton. I funzionari elettorali e gli esperti di disinformazione online stanno ancora una volta cercando narrazioni fuorvianti in vista delle elezioni del 5 novembre, le 60esime della storia Usa.

Trump

Come rilevato nel paper, gli account falsi che elogiano Donald Trump (foto sopra) in questo ciclo fanno parte di una campagna coordinata per influenzare l’opinione pubblica e influenzare le discussioni online, ha detto Cyabra. Tra le prove c’è l’uso di hashtag identici e il fatto che account falsi pubblicassero post e commenti allo stesso tempo. Il rapporto ha rilevato che i falsi account pro-Trump veicolano due messaggi principali: “Vota per Trump” e “Biden è il peggior presidente che gli Stati Uniti abbiano mai avuto”. Gli account falsi che sostengono Biden non fanno parte di una campagna coordinata, afferma il rapporto, poiché i tratti distintivi di una campagna coordinata – come la pubblicazione di account falsi nello stesso momento – non sono stati identificati.

X e il problema degli account falsi

X, che è stata detenuta pubblicamente fino alla sua acquisizione nel 2022 da parte del miliardario Elon Musk, ha a lungo minimizzato l’uso di account falsi sulla sua piattaforma. Twitter ha affermato nel maggio 2022 che meno del 5% dei suoi utenti attivi giornalieri erano “falsi o spam” sulla base di una revisione interna degli account. All’epoca Cyabra aveva stimato che il 13,7% dei profili Twitter non erano autentici. In un post su X del 4 aprile, il suo gran patron Elon Musk (che per acquisire il social ha sborsato ben 44 miliardi di dollari) ha scritto che era in corso una “epurazione del sistema di bot e troll” e che la società “rintraccerà le persone responsabili e farà valere tutta la forza della legge su di loro”. Nel mese di ottobre l’azienda ha testato il programma “Not a Bot” in Nuova Zelanda e nelle Filippine per combattere bot e spammer.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC