WhatsApp Community igizmo
PALADONE

Come già comunicato all’inizio di quest’anno, Meta ha lavorato sodo per creare Community, un importante aggiornamento per WhatsApp che mira ad amplificare come “le persone potranno connettersi (…) all’interno dei gruppi per loro importanti”. Scrive l’azienda: “Siamo entusiasti di annunciare di aver iniziato a implementare Community su WhatsApp a livello globale e nei prossimi mesi sarà disponibile per tutti”.

Community vuole creare comunità virtuale coese come vicinati, scuole e luoghi di lavoro che ora possono interagire in più gruppi e organizzare le conversazioni di gruppo in un unico posto su WhatsApp. Per iniziare è sufficiente fare tap sulla nuova scheda Community (posta in alto nelle chat su Android e in basso su iOS). A questo punto, è possibile creare una nuova community da zero o aggiungere gruppi esistenti.

Quando ci si trova in una community, si può facilmente passare da un gruppo disponibile all’altro per ottenere le informazioni di cui si ha bisogno e al momento opportuno, mentre gli amministratori possono inviare aggiornamenti importanti a tutti i membri. Con WhatsApp Community, spiega Mark Zuckerberg, “il nostro obiettivo è migliorare la comunicazione per le organizzazioni grazie a un livello di privacy e sicurezza introvabile altrove. Le alternative oggi disponibili richiedono di affidare ad app e aziende di software una copia dei propri messaggi, mentre noi riteniamo che le persone meritino il livello più alto di sicurezza fornito dalla crittografia end-to-end”.

In contemporanea, WhatsApp annuncia anche tre nuove funzioni che, secondo Meta, gli utenti ameranno: la possibilità di creare sondaggi nelle chat, chiamate di gruppo con 32 persone e gruppi contenenti fino a 1024 utenti. Come per le reazioni con emoji, la condivisione di file più grandi e l’eliminazione degli amministratori, queste funzioni possono essere usate in tutti i gruppi, ma sono particolarmente utili per le community.

Conclude Zuckerberg: “Abbiamo collaborato con oltre 50 organizzazioni di 15 Paesi per sviluppare Community secondo le loro esigenze. Sapere che questi nuovi strumenti stanno consentendo a gruppi come questi di migliorare la loro organizzazione e raggiungere i loro obiettivi ci rende entusiasti. Abbiamo in programma tante altre novità e continueremo ad aggiungere funzioni nei prossimi mesi. Per ora, siamo felici di mettere questa funzione in mano a più persone e di conoscere anche la tua opinione”.