stellantis e-commerce
playit

Il colosso automobilistico Stellantis investe 50 milioni di euro ed entra nel capitale di Vulcan Energy Resources, il produttore di litio decarbonizzato. A fronte di tale di tale iniziativa – che porta la stessa Stellantis a diventare il secondo maggiore azionista della compagine societaria – si estende a dieci anni l’accordo vincolante di fornitura originale. 

Stellantis, un investimento strategico

A seguito di questa operazione, l’investimento messo in campo potrà contribuire all’aumento delle trivellazioni nel suo campo di produzione Upper Rhine Valley Brine Field per l’espansione prevista da Vulcan. L’azienda per altro è già impegnata a produrre energia geotermica nel suo sito. Non solo: all’interno del progetto Zero Carbon Lithium, prevede di produrre idrossido di litio senza combustibili fossili e con un’impronta netta di carbonio pari a zero. Carlos Tavares, amministratore delegato di Stellantis ha sottolineato: “Questo investimento altamente strategico in un’azienda leader nel settore del litio ci consentirà di creare una catena del valore resiliente e sostenibile per la nostra produzione europea di batterie per veicoli. Un’iniziativa, quella attuata con Vulcan Energy Resources che conferma la volontà di Stellantis di trovare e costruire relazioni solide con partner che condividano i nostri valori, contrastando collettivamente il riscaldamento globale e offrendo una mobilità pulita.