HUAWEI
PANTHEK

Smartphone in Cina: Vivo, Honor e Apple, poi gli altri

Secondo Market Pulse Service di Counterpoint, le vendite di smartphone in Cina sono cresciute dell’1,5% su base annua nel primo trimestre del 2024, segnando il secondo trimestre consecutivo di crescita su base annua positiva. Huawei si è distinta come la società con le migliori prestazioni tra tutti i brand durante il primo trimestre, con una crescita del 69,7% su base annua. La crescita di Huawei è stata in gran parte attribuita al successo del lancio della serie Mate 60 con funzionalità 5G e alla reputazione duratura del marchio, che l’ha aiutata a guadagnare una quota enorme nel segmento premium da oltre 600 dollari. Nonostante il ritorno di Huawei, HONOR è comunque riuscita a crescere dell’11,5% su base annua nel primo trimestre, grazie ai suoi modelli popolari, come X50 e Play 40, e alla sua espansione nei canali offline. Perché è importante osservare il mercato cinese? Per due macro ragioni. La prima è che si tratta del più grande al mondo, in forte fermento e per di più le performance sul mercato interno consentono ai brand cinesi di profondere sforzi negli altri Paesi, tra cui l’Italia. Il secondo macro motivo riguarda la competizione: si danno battaglia gli stessi brand che si ritrovano in Europa e ciò influisce sugli equilibri e la forza sul mercato, in modo diretto e indiretto.

Ricerca sul contrappunto

Commentando le dinamiche del mercato, il direttore associato Ethan Qi di Counterpoint ha detto: “Lo slancio sembra consolidarsi su una ripresa poiché le vendite di smartphone in Cina hanno continuato la loro traiettoria di crescita e sono cresciute del 4,6% su base trimestrale nel primo trimestre del 2024. Le promozioni di vendita durante le festività del Capodanno cinese sono state le più grandi motore della crescita. Secondo il China Smartphone Weekly Model Sales Tracker di Counterpoint , le vendite settimanali medie durante le quattro settimane precedenti il ​​Capodanno cinese hanno registrato una robusta crescita del 20% rispetto a una settimana normale”.

Commentando ulteriormente le dinamiche del mercato, l’analista senior Mengmeng Zhang sempre di Counterpoint ha affermato: “Il primo trimestre del 2024 è stato il trimestre più competitivo di sempre, con solo il 3% di punti che separano i primi sei operatori in termini di quota di mercato. I brand di smartphone competono ferocemente durante il periodo festivo, finalizzando varie strategie di marketing e promozionali con largo anticipo. In particolare, i brand cinesi, con le loro ampie offerte convenienti, traggono vantaggio dall’aumento delle vendite nel segmento di fascia bassa poiché i lavoratori migranti acquistano smartphone più convenienti ed economici quando tornano a casa per le vacanze. Questa tendenza ha ulteriormente ridotto il divario delle quote di mercato tra i principali attori”.

Commentando la performance dei singoli brand, l’analista senior di ricerca Ivan Lam spiega che “Vivo ha guadagnato il primo posto in questo trimestre con una quota del 17,4% grazie alle forti vendite dei modelli Y35 Plus e Y36 nel segmento di fascia bassa e dell’S18 nel segmento di fascia media. HONOR si è classificata seconda con una quota del 16,1%, seguita da Apple con una quota del 15,7%. Le vendite di Apple sono state contenute durante il trimestre poiché il ritorno di Huawei ha avuto un impatto diretto su Apple nel segmento premium. Inoltre, la domanda di sostituzione per Apple è stata leggermente contenuta rispetto agli anni precedenti”.

Guardando al futuro, Lam vede la possibilità di un recupero dell’iPhone: “Stiamo assistendo a un miglioramento lento ma costante di settimana in settimana, quindi lo slancio potrebbe cambiare. Per il secondo trimestre, la possibilità di nuove opzioni colore abbinate ad aggressive iniziative commerciali potrebbero riportare il marchio in territorio positivo; e, naturalmente, stiamo aspettando di vedere cosa offriranno le sue funzionalità AI al WWDC di giugno. Ciò ha il potenziale per spostare l’ago della bilancia in modo significativo a lungo termine”.

Counterpoint Research stima una crescita su base annua bassa a una cifra per il mercato cinese degli smartphone nel 2024. L’avvento dell’intelligenza artificiale generativa ha già visto i brand cinesi integrare tali funzionalità nei loro dispositivi di punta. Conclude l’istituto di ricerche: “Prevediamo che le aziende di smartphone continueranno a esplorare nuove applicazioni di intelligenza artificiale, con questi progressi che si estenderanno ulteriormente al segmento di fascia media”.

PANTHEK
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC