Samsung pc

Eventi e fiere rimandati o cancellati. Il Coronavirus non risparmia proprio niente. Nemmeno le uscite dei grandi film. A partire da quello attesissimo sul più famoso tra gli agenti segreti al servizio di Sua Maestà. James Bond 007 “No Time To Die” doveva essere presentato ad aprile: ora, purtroppo, dovremo aspettare fino a novembre per poterci gustare il 25esimo episodio della saga. Non dobbiamo attendere, invece, per scoprire la splendida bottiglia che la maison Bollinger ha pensato di realizzare in occasione di questo film. Si tratta di uno Champagne millesimo 2011, creato in edizione limitata e ispirato al mondo di Bond, che indubbiamente rimarrà nella storia dell’ormai quarantennale rapporto di collaborazione tra la Maison di Aÿ e uno dei personaggi più famosi e amati del grande schermo. Rappresenta infatti il frutto dell’expertise di Bollinger, di cui rispecchia il carattere e l’esclusività.

Era il 1979 quando, in “007 Moonraker” (conosciuto in Italia al grande pubblico come “Operazione Spazio”), lo Champagne Bollinger fece il suo esordio ufficiale sul grande schermo accanto al più famoso agente segreto britannico James Bond, interpretato in quell’occasione da Roger Moore. Celebri sono state le ultime edizioni limitate 2002 e 2009, prodotte in occasione rispettivamente delle uscite di “Skyfall” e “Spectre”, 23esimo e 24esimo capitolo della saga: proprio come per il il 007 Millésime 2011 anche in quelle emerge un mix di design e raffinatezza che ha saputo incantare appassionati e collezionisti.

Ma volete saperne di più su questo speciale Champagne e dei suoi tratti unici? Per scoprire cosa rende questa etichetta un vero e proprio pezzo da collezione e per un racconto di quel che sta attorno e dentro la bottiglia brandizzata James Bond, non vi resta che leggere l’approfondimento firmato da Francesca Mortaro e Andrea Silvello che trovate sul nostro sito partner Wine Couture, il portale dedicato al vino che è parte del network di Nelson Srl.