SHADOW OF NINJIA
SHADOW OF NINJA

Sky e Rai: pieno di ascolti con Wimbledon e Tour de France. Il “nodo” della trasmissione free-to-air

Rai e Sky gongolano nella prima parte dell’estate sportiva. Al di là di Euro 2024 (che da oggi manda in scena i quarti di finale, visibili in chiaro e in pay-tv con le due gare Germania-Spagna alle 18 e Francia-Portogallo alle 21), a far lievitare gli ascolti per le reti Tv ci sono i due grandi e “tradizionali” eventi di stagione: il torneo di tennis di Wimbledon e il Tour De France.

Sky: boom con Wimbledon

A dimostrazione della passione per tennis e ciclismo, ci sono i numeri. Per Wimbledon (esclusiva Sky) le performance in costante crescita degli atleti italiani sono una vera manna. Il “derby” tennistico tra Sinner e Berrettini, trasmesso su Sky, ha registrato il secondo miglior ascolto di sempre per un incontro del torneo londinese. Sono stati 981 mila spettatori medi in total audience (comprende anche le visioni su big screen e Sky Go, pari al 5.4% si share) con un picco in televisione dell’8,8% alle ore 23.32, in occasione del match point del match point. Il tennis sta vivendo il suo momento d’oro in Tv e streaming. Chissà quale sarebbe stata se il match tra i due talenti azzurri fosse stato trasmesso in free-to-air.

Il Tour de France tira la volata alla Rai

Sulla Rai – oltre al successo per Euro 2024 anche per quello che riguarda gli accessi digitali nonostante l’eliminazione della Nazionale Italiana, nonché in attesa delle Olimpiadi di Parigi – la soddisfazione arriva dal Tour de France che, con la cronometro di oggi, si aspetta ad archiviare le prime sette tappe.

L’edizione 2024 del Tour de France in onda su Rai, Eurosport, Sky e DAZN

Oltre che su su Eurosport in diretta integrale – e visibile anche su DAZN e Sky, Sky Go e NOW – la Grande Boucle partita da Firenze e con tre tappe in Italia presidia i palinsesti di Viale Mazzini. L’inizio per la visione della tappa è su RaiSport HD poi spostarsi su Rai 2 dal primo pomeriggio e fino all’arrivo. Ebbene: la tappa d’esordio di sabato scorso, 29 giugno, del ha incollato davanti al video 1.147.000 spettatori pari all’11,1% di share nella parte in Diretta e 1.427.000 spettatori (share al 14,4%) nella fase clou all’Arrivo. Un risultato al top: non accadeva dal 2011. Un successo anche sul web e sui social. Bene anche le tappe successive, durante la settimana lavorativa, con un ascolto medio di almeno 1,1 milioni di telespettatori, con le fasi decisive che fanno impennare l’audience e share.

Tv e streaming: i detentori dei diritti e quelli degli abbonati

Di fronte a queste performance, si pone una questione. Ossia, l’accesso alla fruizione dei contenuti. Legittimamente, ciascun broadcaster ha un suo modello di business. E deve anche tutelare i sottoscrittori di abbonamenti non sempre così a buon mercato (come spesa si intende, al di là delle offerte e sena entrare nel merito della qualità del servizio). In questa fase storica, molti sport considerati “minori” (nella terra calciofila come l’Italia – il tennis sta spopolando. Già in occasione del Roland Garros (la semifinale Sinner-Alcaraz) e le finali con gli altri azzurri (nel doppio e nel singolare femminile) molti utenti si aspettavano che fosse possibile fruirne in chiaro. I diritti del tennis (ad eccezione parzialmente degli Internazionali d’Italia, della Coppa Davis e delle ATP Finals di Torino) sono in capo a Eurosport (gruppo Discovery che ha in dote il Canale 9) e soprattutto a Sky (che dispone anche del canale in chiaro Tv8). Quindi, non è facile trovare la quadra. Finora è mancata anche una revisione degli eventi di interesse culturale, sociale e nazionale (come, ad esempio, accaduto a maggio per le gare delle Coppe Europee nei momenti finali) che risulta essere stata fatta da Mimi (ministero delle Imprese del Made in Italy) ma per la quale si attende il via libera di AgCom. La matassa non è facile da sbrogliare. Gli attori coinvolti, ossia i broadcaster, ormai sono numerosi. E la “tutela” dei diritti acquistati non può essere trascurata.

SHADOW OF NINJA
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
LEXAR
SUBSONIC