HUAWEI
PANTHEK

Siamo a 90 secondi dalla mezzanotte, secondo l’orologio dell’apocalisse

Mancano solo 90 secondo dal compimento del nostro destino di umani su questa terra. Questo è quanto stabilisce il cosiddetto orologio dell’apocalisse che indica la “fine” del mondo quando raggiunge la mezzanotte. È “una metafora di quanto l’umanità sia vicina all’auto annientamento”, secondo il Bulletin of the Atomic Scientists, che stabilisce l’ora ogni anno prendendo come riferimento la mezzanotte. E non siamo mai stati più vicini all’apocalisse.

Sebbene sia solo una metafora visuale e mediatica, la decisione di spostare le lancette dell’orologio più vicino alla mezzanotte riflette i rischi attuali del mondo reale. Nel 2023 i fatti che ci avvicinano all’apocalisse sono tanti per i gestoroi del Bulletin: la guerra in Ucraina, l’acuirsi delle tensioni nucleari, il peggioramento del cambiamento climatico e la proliferazione di campagne di disinformazione.

Ma il fattore più importante quest’anno, secondo il Bulletin, è stato il conflitto in Ucraina. Le motivazioni che hanno portato alla decisione del Bulletin sono contenute direttamente nella loro dichiarazione ufficiale, che viene pubblicata ogni anno. Questo è il primo anno in cui la dichiarazione è stata rilasciata in inglese, russo e ucraino.

“L’invasione russa dell’Ucraina ha aumentato il rischio dell’uso di armi nucleari, sollevato lo spettro dell’uso di armi biologiche e chimiche, ostacolato la risposta del mondo al cambiamento climatico e ostacolato gli sforzi internazionali per affrontare altre preoccupazioni globali”, si legge nella dichiarazione del Bulletin.

L’orologio è iniziato a sette minuti a mezzanotte quando è stato creato dall’artista Martyl Langsdorf per abbellire la copertina della rivista Bulletin nel 1947. Sette minuti semplicemente “sembravano belli ai miei occhi”, secondo quanto riferito da Langsdorf. L’esatta posizione delle lancette dell’orologio non era così importante; ciò che contava era rappresentare cosa le persone stavano facendo per farsi del male o aiutarsi a vicenda. Dopo che gli Stati Uniti sganciarono due bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki nel 1945, gli scienziati, inclusi alcuni che lavorarono al Progetto Manhattan, come il marito fisico di Martyl, Alexander Langsdorf, crearono il Bulletin per affrontare le conseguenze dello sviluppo di un tale potente, sconvolgente arma.

Da allora, il Bulletin ha preso in considerazione altre minacce che le persone hanno portato a se stesse, come bruciare combustibili fossili e diffondere disinformazione. Il tempo è deciso dal Consiglio per la scienza e la sicurezza del Bulletin, insieme al contributo di un Consiglio di persone autorevoli che quest’anno includeva 11 premi Nobel. L’orologio si avvicinato alla mezzanotte l’ultima volta nel 2020, quando è stato impostato a 100 secondi a mezzanotte. A quel tempo, quello era il momento più vicino che l’orologio fosse mai stato a mezzanotte ed era stato impostato prima che il coronavirus diventasse una pandemia.

La buona notizia è che le lancette dell’orologio possono anche spostarsi all’indietro quando le persone prendono provvedimenti per fare la pace e proteggere il pianeta. Con la fine della Guerra Fredda nel 1991, le lancette dell’orologio sono tornate indietro a 17 minuti, la massima distanza a cui siano mai arrivate dalla mezzanotte.

PANTHEK
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC