sbs puro igizmo
playit

Crescita e innovazione hanno sempre guidato le scelte strategiche di SBS e hanno permesso di costruire un patrimonio di conoscenza ed esperienza di oltre 25 anni. Così l’azienda italiana è diventata uno dei primi attori nel mercato nazionale e internazionale degli accessori per telefonia, smartphone e tablet: presente in più di sessantacinque Paesi, conta quattro presenze europee dirette (Francia, Germania, Svizzera e Polonia). Quello della telefonia mobile è un mercato in continua evoluzione, nel quale l’azienda novarese si è sempre distinta. L’attenzione al progresso tecnologico e alla soddisfazione del cliente, la ricerca e lo sviluppo di nuovi design e tendenze sono valori chiave che guidano il business verso importanti percorsi di crescita. Queste sono le premesse che hanno portato SBS a intraprendere a settembre 2022 l’acquisizione di Puro, azienda modenese fondata nel 2002, riconosciuta a livello internazionale – Europa, Giappone e Medio Oriente – che negli anni ha saputo costruire valore nei segmenti di riferimento.

Il marchio Puro si è sempre caratterizzato per la sua capacità di intercettare le esigenze dei consumatori, con particolare attenzione al mondo Apple, e per la sua predisposizione a differenziarsi stilisticamente offrendo una gamma prodotto trasversale, sostenibile e di qualità. A fronte della maturata esperienza, il personale di Puro continuerà ad operare presso la sede di Modena lavorando in sinergia con il team di Miasino, mentre le attività logistiche verranno progressivamente trasferite nel polo logistico di SBS a Paruzzaro.

“Lo spirito innovativo e il know-how di SBS, porterà un importante cambiamento all’interno di Puro. Siamo certi che questa operazione – in linea con le nostre prospettive di crescita – possa creare importanti opportunità per i nostri Partner; non solo: permetterà anche di insediarci in modo ancora più capillare nel mercato”, spiega Sandro Storti, ceo di SBS.

“Siamo particolarmente soddisfatti di aver intrapreso l’acquisizione di Puro” ha commentato Giorgio Stella, nuovo ceo di P-Mobile, veicolo creato per l’operazione, “l’integrazione di questa realtà all’interno di SBS ci permetterà di arricchire le nostre competenze in alcuni mercati strategici e rilevanti”.

“Sono felice di intraprendere questo percorso con una realtà come SBS. Sono convinto che il marchio Puro continuerà a crescere in modo costruttivo e nel rispetto dei valori che hanno da sempre contraddistinto la nostra attività, riconosciuta nel mondo come un’eccellenza del design italiano”, chiosa Aurelio Goldoni ceo di Puro Italian Style s.r.l. “Sono inoltre particolarmente soddisfatto della proposta di SBS di permettere ai soci fondatori di rimanere in azienda, in qualità di consulenti, per assicurare la transizione con la nuova proprietà”.