NIKON
NIKON

Samsung dettaglia il sensore Isocell GNK dei Google Pixel 8

Nella nostra recensione, basata sull’intero ecosistema di Google, del Pixel 8 Pro abbiamo citato che il sensore d’immagine da 50 Mpixel è firmato da Samsung: si tratta di un Isocell GNK. Ma finora non sono state diramate informazioni approfondite sul modulo, finché Samsung non ha approntato una pagina dedicata all’Isocell GNK sul proprio sito. E si apprende, in modo molto sintetico, che è un’evoluzione del GN1 già presente sui Pixel 6 e 7. Nel frattempo sono state presentate anche le varianti GN2 e GN3 (presente per esempio sui Galaxy S23 e sul Z Fold 4). Le caratteristiche fisiche del GNK sono sostanzialmente identiche a quelle del GN1 ma cambia radicalmente la logica di gestione delle informazioni.

Dalle spiegazioni rilasciate da Samsung, il nuovo Isocell GNK consente lo scatto in Raw a massima risoluzione, per prima cosa, e vanta la funzione di messa a fuoco Dual Pixel Pro abbinata a un HDR “avanzato”. Ossia, per ottenere l’HDR si combinano immagini con tre diverse modalità ISO, così “da ottenere foto con una gamma dinamica fino a 102 dB”. A cià Smart-ISO Pro basato su singolo fotogramma migliora la gamma dinamica riducendo al minimo gli artefatti da movimento, creando foto con profondità di colore fino a 14 bit.

Come detto l’autofocus di tipo Dual Pixel Pro innestato nell’Isocell GNK vanta una velocità migliorata. Samsung ha dotato ogni pixel di due fotodiodi per massimizzare la resa del rilevamento di fase nelle direzioni superiore/inferiore e sinistra/destra. Il risultato è descritto così dall’azienda coreana: “Il sensore mette a fuoco rapidamente gli oggetti in movimento ovunque si trovino nell’inquadratura”.

Inoltre, Isocell GNK, in situazioni di scarsa illuminazione, esegue il binning dei quattro pixel vicini per ottenere il maxi-pixel da 2,4μm, così da migliorare la sensibilità alla luce. Basandosi sulla tecnologia “remosaic su chip”, il GNK massimizza i vantaggi del Tetrapixel in condizioni di illuminazione intensa per produrre immagini da 50 MP con una qualità eccezionale. I formati di output Raw sono a 8, 10, 12 e 14 bit.

Tutti questi interventi si condensano in superiori prestazioni di cattura foto e video. Isocell GNK consente di registrare video 8K a 30 fps con una perdita minima nel campo visivo. Supporta anche la messa a fuoco automatica e video HDR in modalità FHD con frame rate fino a 240 fps. I risultati fotografici ottenuti con il Pixel 8 Pro confermano tutte queste doti e per averne conferma vi basta leggere la nostra recensione approfondita qui:

NIKON
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
SHADOW NINJA
SUBSONIC