Nintendo

A Roma soltanto il 71,4% dei residenti può accedere alla fibra ottica. La causa principale? La burocrazia comunale. Che ha messo in una sorta di imbuto tanto Tim (gestisce il 61% della rete) quanto Open Fiber. Le due società si trovano strette nella morsa tra il regolamento legato agli scavi approvato dalla precedente giunta Raggi e i tempi di lavorazione delle pratiche da parte degli uffici tecnici dei singoli municipi. 

Roma e i ritardi

I numeri raccontano, ad esempio, che se nel I° Municipio ci sono 155 richieste in lavorazione (per 70 giorni di attesa per avere il disco verde) la cifra sale a 123 al VI° Municipio (Tor Bella Monaca) e a 109 al Tiburtino. Quando la burocrazia viaggia spedita (si fa per dire) impiega tra i 28 e 30 giorni rispetto agli 8 previsti a norma di legge. Se a tutto questo ci aggiungiamo la conformazione del territorio (oltre al fatto che scavare a Roma significa talvolta imbattersi piacevolmente in qualche reperto storico) e l’obbligo di riasfaltare tutta la strada interessata dai lavori per la posa della fibra, ecco che tutto trova una facile spiegazione. Ma allora quale il futuro? L’auspicio è legato gli investimenti del Pnrr che ha visto il sindaco Roberto Gualtieri procedere aprendo un tavolo tecnico proprio con Tim e Open Fiber anche per varare un nuovo sistema informatico. Ad esso sarebbe deputata l’orchestrazione delle oltre 600 richieste pendenti di scavi.

Fibra, la velocità da Nord e Sud

Guardando al confronto con il resto d’Italia, Roma risulta essere tra le grandi città la meno cablata. A Milano, il 97,9% dei residenti ha accesso alla fibra ottica. Connessione più rapida, maggiore attrattività per le grandi imprese. A Torino la connessione Fiber to the home ha raggiunto il 94,7% degli stabili. Al Sud, Catania è connessa al 94,4%, mentre a Napoli la fibra ha raggiunto il 93,6% delle case. Tra i capoluoghi che sembrano patire le medesime problematiche (o almeno parte di esser) della Capitale c’è Firenze, dove solo il 72,4% del territorio dispone della connessione ultrarapida.