NIKON
NIKON

Pubblicità online: L’Ue pronta ad “approvare” la joint venture delle compagnie Tlc per sfidare le Big Tech

In tema di pubblicità online, l’Ue è pronta ad “approvare” la joint venture delle compagnie Tlc intenzionate a sfidare Google. Come riportato dall’agenzia Reuters, il piano messo a punto da Deutsche Telekom, Orange, Telefonica e Vodafone – con la joint venture dedicata alla pubblicità online attraverso cui lanciare la sfida alle Big Tech – è pronto per ottenere l’approvazione antitrust dell’Unione Europea. La joint venture segna il primo tentativo del settore delle telecomunicazioni di affrontare Meta e Alphabet (Google) nel redditizio settore della pubblicità online e diversificare i propri flussi di entrate. Vale la pena segnalare che Google è il principale player mondiale relativamente alla raccolta della pubblicità online.

Pubblicità online: atteso il 10 febbraio l’ok dell’Ue

A Bruxelles, per ora vige il più stretto riserbo, in attesa della decisione che dovrebbe arrivare il prossimo 10 febbraio. Nei giorni scorsi, sottolinea Reuters, il gruppo paneuropeo di lobbying dei consumatori BEUC ha espresso preoccupazioni su come i dati sarebbero raccolti dalla joint venture e su come i partner mirano a ottenere il consenso degli utenti. E proprio in quest’ottica ha invitato il Commissario alla Concorrenza Margrethe Vestager a garantire che la joint venture rispetti le norme sulla privacy del blocco e che le società non ostacolino i rivali che potrebbero offrire un prodotto più rispettoso della privacy. Dal canto suo, il garante della concorrenza dell’Ue delinea la joint venture come una soluzione di identificazione digitale guidata dalla privacy per supportare le attività di marketing e pubblicità digitale di marchi ed editori.

Per commentare questo articolo e altri contenuti di igizmo.it, visita la nostra pagina Facebook o il nostro feed Twitter.

Articolo correlato
Autore correlato