playit

Pinterest alla svolta. Il popolare servizio di condivisione di immagini e link – che punta fortemente, come dichiarato nel 2021, a incrementare l’ingaggio del target femminile – ha un nuovo ceo. Dopo una corsa di 12 anni, il co-fondatore di Pinterest, Ben Silbermann, si è dimesso. Al suo posto arriva Bill Ready, direttamente da Alphabet (la capo gruppo di Google) dove per due anni ha guidato la divisione Commerce, Payments & Next Billion Users di Google, mentre in passato ha lavorato anche per Venmo e PayPal.

Pinterest, la nuova sfida del commercio elettronico

Con questo “new deal” accolto molto bene anche dalla borsa, Pinterest dunque intende fare rotta in modo più incisivo sul versante dell’e-commerce, puntando su un modello di business non più basato solo sulla pubblicità. Il social network si basa sulla condivisione di contenuti di circa 400 milioni di utenti attivi, a inizio giugno, ha annunciato l’acquisizione di The Yes. Ossia, una piattaforma di vendite online basata sull’intelligenza artificiale. Lo stesso Bill Ready ha dichiarato: “Nella prossima fase del nostro viaggio aiuteremo gli utenti a essere coinvolti in maggiore profondità con tutti gli stimolanti servizi e prodotti che possono trovare sulla nostra piattaforma. Avendo passato la maggior parte della mia carriera occupandomi di commercio e pagamenti, mi è chiaro che Pinterest ha l’opportunità di costruire qualcosa di unico, qualcosa di speciale”.