Samsung pc

A pochi giorni dal Mobile World Congress (MWC) 2022 di Barcellona, OPPO svela il Sustainability Report 2021, che illustra i risultati ottenuti dall’azienda nel processo di integrazione di pratiche sostenibili e di concetti ecologici lungo l’intero ciclo di vita del prodotto. Le iniziative intraprese sono volte al perseguimento della sua brand mission: “Technology for Mankind, Kindness for the World”.

OPPO si impegna ad attuare i principi di imballaggio sostenibile “3R+1D” riconosciuti a livello internazionale e a ridurre il peso degli imballaggi, utilizzando materiali riciclati, riciclabili e biodegradabili per la loro realizzazione. Dal 2019, a partire dal mercato europeo, la plastica complessiva utilizzata nel packaging dei suoi smartphone è stata ridotta del 95%, mentre per quanto riguarda i materiali plastici che attualmente non possono essere sostituiti, OPPO ha scelto di utilizzare un materiale biodegradabile: l’acido polilattico. Inoltre, circa il 45% degli imballaggi dei suoi smartphone nei mercati europei è stato realizzato con fibra riciclata, riducendo l’uso di materie prime.

OPPO e i principi di imballaggio sostenibile “3R+1D”

Per incrementare la durata del prodotto, OPPO ha introdotto un Battery Health Engine proprietario che permette di aumentare la durata delle batterie. Con questa tecnologia innovativa, la capacità della batteria è in grado di mantenersi all’80% dopo più di 1600 cicli di carica-scarica.

Inoltre, OPPO, offrendo servizi di permuta nei mercati nazionali e internazionali, ha istituito un eccellente sistema al fine di promuovere il riciclo e il riutilizzo degli smartphone usati. In Cina, per esempio, fino ad oggi sono stati riciclati più di 1,2 milioni di telefoni, pari a più di 216 tonnellate di rifiuti elettronici. Nei Paesi dell’Unione Europea e in altre regioni, OPPO fornisce anche un sostegno finanziario ai centri di riciclaggio locali, partecipa al programma di riciclo Green Dot per i rifiuti da imballaggio e coopera con aziende di riciclo di terze parti.

Oltre all’implementazione di queste azioni, OPPO ha collaborato a stretto contatto con altri partner per promuovere comportamenti sostenibili. Per esempio, OPPO è stato uno dei primi brand ad aderire all’Eco Rating Labeling Scheme e a ottenere buoni risultati. Il programma è stato avviato dai principali operatori di telefonia mobile europei per valutare le prestazioni ambientali degli smartphone all’interno di cinque aree chiave: durata, efficienza delle risorse, riparabilità, riciclabilità ed efficienza climatica.

Oltre agli sforzi compiuti dal brand per la protezione dell’ambiente, OPPO ha da tempo intrapreso anche azioni volte a contribuire allo sviluppo sostenibile, concentrandosi su alcuni settori principali, tra cui l’inclusione digitale, la salute e il benessere e l’empowerment dei giovani. Ad esempio, OPPO ha sviluppato la funzione Color Vision Enhancement, che offre 766 profili di visualizzazione garantendo soluzioni personalizzate a coloro che soffrono di daltonismo o riscontrano difficoltà nella percezione dei colori, e ha dato vita a iniziative per dare potere e spazio alle giovani generazioni, tra cui il Renovators Emerging Artists Project: un progetto gestito da OPPO per tre anni consecutivi che fornisce ai giovani creativi una piattaforma che li aiuti prevedere il legame che arte e tecnologia svilupperanno in futuro.

A fine febbraio, OPPO sarà presente al Mobile World Congress (MWC) 2022 di Barcellona con il tema “Shape the Future”. In questa occasione, oltre alle sue ultime tecnologie mobile innovative e ai risultati raggiunti nei settori di AR e 5G, OPPO svelerà anche le azioni di successo che ha intrapreso nel campo della sostenibilità.

Per scoprire le ultime novità di OPPO, sarà possibile visitare il suo stand al #3M10, Hall 3, Fira Gran al MWC Barcellona, dal 28 febbraio al 3 marzo. Per saperne di più sul 2021 OPPO Sustainability Report, puoi consultare il report completo a questo link.