NIKON
NIKON

Nuovo giro di vite per Huawei: Biden blocca non solo 5G ma anche 4G e Wi-Fi

L’amministrazione Biden ha smesso di approvare le licenze per le società statunitensi per esportare la maggior parte dei componenti verso la cinese Huawei, secondo tre persone che hanno familiarità con la questione. Huawei ha dovuto affrontare restrizioni all’esportazione negli Stati Uniti per articoli per 5G e altre tecnologie per diversi anni, ma i funzionari del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti hanno concesso licenze ad alcune aziende americane per vendere determinati beni e tecnologie all’azienda. Qualcomm nel 2020 ha ricevuto il permesso di vendere chip per smartphone 4G a Huawei.

Un portavoce del Dipartimento del Commercio ha affermato che i funzionari “valutano continuamente le nostre politiche e normative” ma non commentano i colloqui con aziende specifiche. Huawei e Qualcomm hanno rifiutato di commentare. Bloomberg e il Financial Times hanno precedentemente riportato la notizia ma senza commenti. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Mao Ning, ha affermato che la Cina si oppone agli Stati Uniti che abusano di una nozione eccessivamente ampia di sicurezza nazionale per sopprimere irragionevolmente le imprese cinesi.

Il nuovo bando firmato da Biden “va contro i principi dell’economia di mercato e le regole del commercio internazionale e della finanza, ferisce la fiducia che la comunità internazionale ha nell’ambiente imprenditoriale statunitense ed è palese egemonia tecnologica”, ha detto Mao durante una conferenza stampa a Pechino martedì.

Una persona a conoscenza della questione ha detto che i funzionari statunitensi stanno creando una nuova politica formale di rifiuto per la spedizione di articoli a Huawei che includerebbe componenti anche inferiori al livello 5G, inclusi moduli 4G, Wifi 6 e 7, e il necessario per supportare intelligenza artificiale, Iot, calcolo ad alte prestazioni e cloud.

Un’altra persona ha affermato che la mossa dovrebbe riflettere l’inasprimento della politica dell’amministrazione Biden su Huawei nell’ultimo anno. Le licenze per chip 4G che non potevano essere utilizzate per costruire smartphone 5G, che avrebbero avuto bisogno di licenze approvate appositamente dagli Stati Uniti per vendere i chip a Huawei. Verso la fine dell’amministrazione Trump e all’inizio dell’amministrazione Biden, i funzionari avevano ancora concesso licenze per articoli specifici per le applicazioni 4G.

I funzionari americani hanno inserito Huawei in una lista nera commerciale nel 2019, limitando la maggior parte dei fornitori statunitensi dall’intrattenere rapporti commerciali con il brand e, di conseguenza, bloccando la spedizione di merci e tecnologia alla società a meno che non fossero concesse espresse autorizzazioni. I funzionari hanno continuato a rafforzare i controlli per impedire a Huawei di acquistare o progettare i chip semiconduttori che alimentano la maggior parte dei suoi prodotti.

Ma i funzionari statunitensi hanno concesso licenze che hanno permesso a Huawei di ricevere alcuni prodotti. Ad esempio, i fornitori di Huawei hanno ottenuto licenze per un valore di 61 miliardi di dollari da vendere al gigante delle apparecchiature per le telecomunicazioni da aprile a novembre 2021. A dicembre, Huawei ha dichiarato che le sue entrate complessive sono state di circa 91,53 miliardi di dollari, in calo solo leggermente rispetto al 2021, quando le sanzioni statunitensi hanno causato un calo delle vendite di quasi un terzo.

Per commentare questo articolo e altri contenuti di igizmo.it, visita la nostra pagina Facebook o il nostro feed Twitter.

Articolo correlato
Autore correlato