OTL

Il nostro video resoconto da Barcellona termina oggi con le nostre conclusioni sul Mobile World Congress 2021 affidate al video in questa pagina. Il 5G è presente in ogni sua forma e declinazione, ma non è emersa ancora la killer application che faccia scaturire la domanda spontanea di connettività a banda larga da parte dei consumatori.

Abbiamo approfondito questo argomento nell’articolo che abbiamo pubblicato su iGizmo.it in merito a quanto l’hardware stia evolvendo più rapidamente rispetto al software, alle piattaforme e all’app.

Poi abbiamo commentato l’annuncio di Elon Musk al Mobile World Congress. Musk vuole portare Starlink a connettere a Internet oltre 500mila persone nel giro di un anno. I dettagli sono contenuti in questo nostro approfondimento: https://igizmo.it/mwc21-elon-musk-prevede-500mila-utenti-starlink-entro-un-anno/

E ancora, dopo un giro completo della fiera (Hall 1, 2 e 3) ci siamo chiesti dove sia finito uno dei temi fondamentali dell’industria oggi: l’accessibilità. Ossia sfruttare i device e la tecnologia per rendere più inclusivo il mondo da parte di tutti gli utenti, anche i più fragili e quelli portatori di disabilità. A nostro avviso, per Mwc21 la mancanza di sensibilità sull’argomento è un po’ come l’elefante nella stanza.

Resoconto del secondo giorno a Mwc21

Resoconto del primo giorno al Mobile World Congress