Langhe vineyards sunset panorama, Castiglione Falletto and La Morra, Unesco Site, Piedmont, Northern Italy Europe.
PALADONE

CAI, Consorzi Agrari d’Italia, ha scelto le soluzioni cloud di Microsoft per uniformare la gestione e ottimizzare le sue operazioni. CAI è un’organizzazione complessa, geograficamente estesa ed eterogenea, che comprende quattro consorzi (Emilia, Tirreno, Adriatico e Centro-Sud) e oltre 180 agenzie dislocate sul territorio italiano. Grazie alla piattaforma Microsoft Dynamics 365, Consorzi Agrari d’Italia ha potuto rendere omogenei i sistemi informativi adottati dai diversi consorzi, aumentare la flessibilità e personalizzare gli strumenti in base alle esigenze di ogni comparto.

CAI, la strada della digitalizzazione

La scelta di adottare le soluzioni cloud di Microsoft si inserisce in un solido percorso di digitalizzazione avviato da CAI, grazie al ruolo fondamentale delle nuove generazioni di agricoltori e imprenditori, aperte al digitale e alle nuove tecnologie, come cloud, IoT e intelligenza artificiale. In questo percorso, i Consorzi Agrari d’Italia, il partner Reply e Bluarancio, società di servizi IT di Coldiretti, hanno trovato in Microsoft l’alleato giusto per dare vita a un’operazione strutturata. La ragione? L’eterogeneità delle oltre 25 linee che compongono il business di CAI, per un totale di alcune decine di migliaia di categorie di prodotti.

I vantaggi della piattaforma Dynamics 365

La piattaforma Dynamics 365 del colosso informatico statunitense è stata selezionata per via della sua scalabilità, stabilità e delle elevate possibilità di personalizzazione dei suoi strumenti. Così, grazie alla stessa piattaforma di Microsoft e ai suoi moduli Point of Sale, Finance e Supply Chain Management, circa 500 collaboratori di CAI possono ora far leva su un ERP di immediato utilizzo. Che a sua volta ha già ottimizzato la gestione di milioni di movimenti di magazzino e di documenti contabili generati ogni anno e ha abilitato una migliore pianificazione degli acquisiti, sia presso la sede centrale sia negli uffici periferici e nelle agenzie. Il tutto è stato realizzato sfruttando l’integrazione dell’ambiente Dynamics 365 con gli strumenti di produttività individuale di Microsoft 365 già adottati all’interno dell’organizzazione e con applicazioni software verticali di terze parti, sia italiane sia internazionali.

Per scoprire di più sul cloud di Microsoft e sulle novità in materia di digitalizzazione del settore agroalimentare leggi l’approfondimento su Winecouture.it, il nostro web magazine dedicato al mondo vitivinicolo, parte del network di Nelson Srl.