PURO
PURO

Lo schema di Amazon: diventare parte integrante delle nostre vite

Amazon ha speso buona parte del 2017 investendo in attività all’apparenza disparate. Guardando ai risultati dello scorso anno però ora tutto inizia ad avere senso

Non c’è solo Whole Foods tra gli investimenti del 2017 di Amazon. L’azienda di Jeff Bezos ha trascorso un anno mettendo le mani un po’ ovunque, e gli ultimi dati sembrano confermare che una strategia all’apparenza “sconclusionata” stia invece dando risultati sorprendenti.

E sta finalmente iniziando a prendere forma un senso più ampio: Amazon si sta insinuando nella vita di tutti i giorni, arrivando ovunque e permeando la quotidianità dei suoi clienti diventando la colonna portante delle nostre vite virtuali, che passano ovviamente tramite gli acquisti online.

Vediamo come.

 

credits: TechCrunch

Che si tratti di fare la spesa, acquistare l’ultimo libro del nostro autore preferito, ascoltare musica o arredare casa, Amazon sta diventando una forza imprescindibile nella nostra esistenza.

 

Grazie AWS

Credits: TechCrunch

AWS offre servizi di elaborazione, storage di database, distribuzione di contenuti e molto altro, ideali per creare applicazioni sofisticate in modo flessibile, scalabile e affidabile”, si legge sul sito.

Una delle scommesse più ambiziose del colosso di Bezos, AWS sta aiutando moltissime startup a muovere i primi passi. Un’infrastruttura globale, come si legge: AWS opera in 43 zone di disponibilità all’interno di 16 regioni geografiche in tutto il mondo, con altre 11 zone di disponibilità e 4 ulteriori regioni che saranno in rete nel corso del prossimo anno.

Una scommessa ambiziosa, dicevamo, ma che sta pagando il rischio corso: AWS è sulla strada per generare più di 10 miliardi annui, con un margine molto ampio.

 

Echo, la voce di Amazon

Amazon ha reso noto che Echo, lo speaker dotato di Alexa, l’assistente virtuale che, tramite internet, permette di riprodurre musica e ricevere informazioni direttamente dal Web, è stato il prodotto più acquistato durante le feste. Lo speaker non è ancora venduto in Italia, ma Amazon ha sicuramente fatto un ottimo lavoro creando un’interfaccia per il web che ben si integra alla vita di tutti i giorni. Anche perché è un device relativamente poco costoso – caratteristica che serve a “incatenare” ulteriormente e con maggior vigore gli acquirenti all’ecosistema Amazon – e che comunque genera più valore rispetto alla vendita di diversi speaker che abbiano grossomodo le stesse funzionalità.

 

L’acquisizione di Whole Foods

Whole Food è una catena di generi alimentari di fascia alta molto affermata negli Stati Uniti, con un forte brand, il marchio più noto del cibo bio e salutista degli States. Amazon l’ha acquistata per 13.7 miliardi di dollari. La catena ha fornito ad Amazon più di 400 location di primo livello e una clientela dal reddito superiore alla media. Non solo, in questo modo Amazon ha una cornice fisica in cui presentare i suoi prodotti ai consumatori, come l’Echo di cui parlavamo sopra.

Un’altra opportunità per Amazon, di entrare ancor di più a diretto contatto con la vita delle persone, il loro flusso di attività quotidiana online e diventare il punto di riferimento per qualsiasi tipo di acquisto sul Web.

 

 

PURO
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC