vivo v1
OTL

Vivo ha svelato la nuova serie di smartphone X70, composta da tre modelli il cui top di gamma è affidato all’inedito chip fotografico V1. Questo processore dedicato è stato progettato dal brand ed è il primo passo in uno scenario di SoC dal design e dalle funzioni studiate espressamente da Vivo per supportare le esigenze dei propri smartphone. Vivo ingrossa così le fila dei produttori di device mobili che sviluppano processori proprietari per i propri smartphone (la lista comprende anche Apple, Samsung, Huawei e Google). E questo è sintomo e segno tangibile delle prospettive future che animano Vivo.

Il nuovo trio di smartphone X70 culmina nell’edizione X70 Pro+, il flagship, che può contare sia sul V1 sia sul processore Qualcomm Snapdragon 888+. La precedente serie X60 è stata presentata solo sei mesi fa (qui la nostra recensione del modello Pro): a dimostrazione di come i ritmi stiano accelerando, anche perché è di fatto ingaggiata la gara a conquistare le quote di mercato lasciate progressivamente da Huawei.

Oltre al dato relativo alla nuova gamma di fascia alta di Vivo, traiamo una ulteriore informazione che riguarda la propensione dei brand a sfidare Apple sul fronte della sintonia tra hardware e software. Che è il vero punto di forza degli iPhone, i quali possono vantare una perfetta simbiosi tra iOS e SoC.

Lo stesso processo evolutivo sta avvenendo in Android, con i brand che progettano piattaforme hardware capaci di sfruttare al massimo le doti del sistema operativo. Sul quale, inoltre, aggiungono layer di personalizzazione che agli occhi dell’utente appaiono come interfacce ma che, nella realtà, sono veri e propri interventi fino ai layer più bassi dell’Os di Google. Vivo si sta tenendo un po’ dietro le quinte in questo scenario ma nemmeno troppo. Ha investito due anni per sviluppare il chip imaging V1, che è destinato a enfatizzare la sezione fotografica degli X70 ed è l’inizio. Google ha impiegato quattro anni di ricerca e sviluppo per ideare Tensor, il SoC che animerà i prossimi Pixel 6.

Vivo X70, X70 Pro e X70 Pro+: varianti e prezzi

Vivo X70, Vivo X70 Pro e Vivo X70 Pro+, per il momento, sono stati lanciati in Cina. I tre telefoni fanno parte della serie Vivo X70 e come la sua gamma predecessore, la X60, trova forza nel reparto fotocamere poiché tutti hanno ottiche Zeiss. I sensori principali su tutti gli smartphone offrono anche la stabilizzazione cardanica, che il brand chiama Gimbal.

Il Vivo X70 è stato lanciato a partire da 3.699 Cny (circa 485 euro). Questo è il prezzo della variante base che integra 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Ci sono anche le varianti da 8+256 GB e 12+256 GB, al prezzo rispettivamente di 3.999 Cny (circa 524 euro) e 4.299 Cny (circa 563 euro).

Il Vivo X70 Pro è disponibile in quattro opzioni di archiviazione al prezzo di 4.299 Cny (circa 563 euro) per la variante da 8+128 GB; 4.599 Cny (circa 603 euro) per il modello da 8+256 GB; 4.799 Cny (circa 629 euro) per la variante da 12+256 GB. C’è anche la versione da 12+512 GB proposta a 5.299Cny (circa 694 euro).

Per quanto riguarda il Vivo X70 Pro+ sono disponibili tre varianti: 8+256 GB, 12+256 GB e 12+512 GB rispettivamente a 5.499Cny (circa 721 euro), 5.999Cny (circa 786 euro) e 6.999Cny (circa 917 euro).

Specifiche del Vivo X70: i tre modelli

Il Vivo X70 ha display FHD+ Amoled da 6,56 pollici con frequenza di aggiornamento di 120Hz, proporzioni 19,8:9 e supporto HDR. È affidato al SoC MediaTek Dimensity 1200 abbinato alla GPU ARM G77. Lo schema imaging comprende una tripla fotocamera posteriore da 40 MP + 12 MP + 12 MP. Sulla parte frontale è presente un sensore selfie da 32 MP. Dispone di batteria da 4.400 mAh, ha il supporto per la ricarica rapida Flash Charge da 44 W.

La versione X70 Pro eredita alcune caratteristiche del X70 a parte il processore, che è un Samsung Exynos 1080, e la configurazione quad per le fotocamere posteriori da 50 MP + 12 MP + 12 MP + 8 MP. Ha batteria da 4.450 mAh e offre il supporto per la ricarica rapida di 44 W Flash Charge.

Il modello di punta Vivo X70 Pro+ dispone di tutti gli elementi innovativi del brand. Sfoggia display Amoled Ultra HD da 6,78 pollici con proporzioni 20:9 e una frequenza di aggiornamento di 120 Hz. È affidato al SoC Snapdragon 888+ con Gpu Adreno 660. Sul retro, presenta una configurazione della fotocamera da 48 MP + 50 MP + 12 MP + 8 MP. Sulla parte anteriore, ha un sensore principale selfie da 32 MP. Ha batteria da 4.450 mAh e supporto per la ricarica rapida da 44 W.