NIKON
NIKON

Kuo: Apple blocca il chip Wi-Fi personalizzato per dare priorità ad Apple Silicon a 3 nm

Apple starebbe interrompendo lo sviluppo del chip Wi-Fi personalizzato nel tentativo di dare massima priorità e maggiore attenzione sui processori Apple Silicon. Secondo Ming-Chi Kuo, il “rallentamento degli aggiornamenti del processore” è una preoccupazione per Apple. Pertanto, vuole dedicare più risorse allo sviluppo di chip a 3 nanometri per i prodotti Apple Silicon.

Ingegneria dei chip a 3 nm: massima priorità ad Apple Silicon

Kuo afferma che Apple sta indirizzando la maggior parte delle sue risorse ingegneristiche verso i chip Apple Silicon costruiti con un processo a 3 nm per il prossimo futuro. Ciò porterà a miglioramenti significativi nelle “prestazioni e nel consumo energetico” e, pertanto, è una priorità assoluta per i team di Apple.

Se tutto dovesse seguire i piani prospettati da Kuo, si può prevedere che i “processori a 3 nm più avanzati al mondo” di Apple entreranno in produzione di massa già quest’anno:

Il rallentamento degli aggiornamenti dei processori è sfavorevole alle vendite dei prodotti finali (come i chip della serie A16 e M2). Pertanto, per garantire che i processori a 3 nm più avanzati al mondo possano entrare senza problemi nella produzione di massa nel 2023-2025 e che l’aggiornamento delle prestazioni e il miglioramento del consumo energetico possano migliorare significativamente rispetto ai predecessori, Apple ha dedicato la maggior parte delle sue risorse di progettazione IC allo sviluppo di processori . 

Il passaggio ai transistor a 3 nm dovrebbe essere un grande vantaggio per le prestazioni di Apple Silicon, anche per i processori utilizzati su Mac, iPhone e iPad. I chip della serie M1 e M2 sono realizzati utilizzando un processo a 5 nm. Questa misurazione rappresenta la distanza tra i transistor all’interno del chip: minore è la distanza, migliori sono le prestazioni e l’efficienza energetica.

Il rapporto di Kuo oggi si concentra solo sul chip Wi-Fi personalizzato che Apple sta sviluppando per sostituire quello di Broadcom. La società sta ancora lavorando sul proprio modem cellulare 5G per sostituire quello di Qualcomm, sebbene i ritardi abbiano influenzato anche quel progetto. L’analista scrive che “risorse di sviluppo insufficienti” hanno causato ritardi nel progetto del modem 5G. “La visibilità dello sviluppo del chip Wi-Fi di Apple è persino inferiore a quella del suo chip in banda base 5G”. Sono cinque i passaggi fondamentali del ragionamento di Kuo, eccoli:

  1. Molti investitori temono che il lavoro di Apple sullo sviluppo del proprio chip Wi-Fi avrà un impatto negativo sul business dei chip Wi-Fi di Broadcom. Tuttavia, il mio ultimo sondaggio sull’industria dei semiconduttori (fonderia, attrezzature, imballaggi e test) indica che Apple ha interrotto lo sviluppo del proprio chip Wi-Fi per un po’.
  2. Più specificamente, il precedente sviluppo di Apple per la soluzione Wi-Fi era il chip solo Wi-Fi e non il chip combinato Wi-Fi + Bluetooth. Dal punto di vista del design, lo sviluppo di un chip combinato Wi-Fi+Bluetooth è più impegnativo di un chip solo Wi-Fi. Poiché la maggior parte dei prodotti Apple utilizza il chip combinato, sarebbe ancora più difficile sostituire i chip combinati di Broadcom con i propri se Apple decidesse di farlo.
  3. Il rallentamento degli aggiornamenti dei processori è sfavorevole alle vendite dei prodotti finali (come i chip della serie A16 e M2). Pertanto, per garantire che i processori a 3 nm più avanzati al mondo possano entrare senza problemi nella produzione di massa nel 2023-2025 e che l’aggiornamento delle prestazioni e il miglioramento del consumo energetico possano migliorare significativamente rispetto ai predecessori, Apple ha dedicato la maggior parte delle sue risorse di progettazione IC allo sviluppo di processori . Risorse di sviluppo insufficienti hanno ritardato la produzione di massa del chip in banda base 5G di Apple, per non parlare del chip Wi-Fi con un valore strategico inferiore. In altre parole, la visibilità dello sviluppo del chip Wi-Fi di Apple è persino inferiore al proprio chip in banda base 5G.
  4. Nei prossimi 2-3 anni, i chip Wi-Fi introdurranno importanti aggiornamenti Wi-Fi 6E/7. È più rischioso per Apple utilizzare i propri chip Wi-Fi in modo aggressivo quando lo standard del settore cambia notevolmente.
  5. Sulla base di quanto sopra, gli investitori non dovrebbero essere preoccupati per il chip Wi-Fi di Apple che influirà sul business dei chip Wi-Fi di Broadcom nel prossimo futuro. Invece, nei prossimi due anni, Apple e i concorrenti inizieranno ad adottare chip Wi-Fi 6E/7 con ASP più elevato e Broadcom è uno dei principali beneficiari di questa tendenza. Inoltre, Broadcom sarà il più grande vincitore dell’aggiornamento del nuovo iPhone 15 al Wi-Fi 6E.

Per commentare questo articolo e altri contenuti di igizmo.it, visita la nostra pagina Facebook o il nostro feed Twitter.

Articolo correlato
Autore correlato