NIKON
TOPPS

Intelligenza Artificiale, effetto traino a Wall Street. E Nvidia stabilisce un nuovo record

Mentre Computex 2024 più che mai intriso di Intelligenza Artificiale a Taipei volge verso la chiusura spiccano il volo due player di riferimento come Nvidia e TSMC (la Taiwan Semiconductor Manufacturing e Co) che dopo la presentazione di una nuova generazione di chip ha spinto Barclays ad alzare il suo price target).

La performance di Nvidia al Nasdaq di Wall Street: nuovo record il 5 giugno

Il colosso di Santa Clara dei chip è stato protagonista di un autentico assolo nella giornata di ieri con il titolo che ha toccato il nuovo record di oltre 1.224 dollari. Di più: Nvidia, avendo raggiunto la soglia dei 3,012 trilioni di dollari di capitalizzazione, ha superato Apple (3,013 trilioni di dollari) insediandosi al secondo posto della classifica mondiale delle aziende con maggior valore. Microsoft resta in vetta con 3,15 trilioni di dollari.

Intelligenza Artificiale e la nuova rivoluzione industriale

La performance del gruppo guidato da Jen-Hsun Huang se da un lato ha stracciato anche le più rosee previsioni, dall’altro (e con una visione più allargata) dimostra come ormai l’Intelligenza Artificiale sia centrale per lo sviluppo del mondo delle tecnologie. La strategia illustrata da Microsoft con il coinvolgimento dei partner per la grande rivoluzione nel mondo Pc, i nuovi modelli di linguaggi generativi messi a terra da OpenAi con Chat GPT e Google con Gemini, le promesse di Apple, insomma, hanno definitivamente tracciato la strada. I prossimi mesi saranno un’esplosione di device che sfrutteranno appieno la nuova tecnologia destinata a lasciare il segno in ogni settore, come testimoniato dalla solerzia con la quale i vari enti legislativi e regolatori si stanno attivando per contornare un perimetro operativo sano e sostenibile. Tutte le Big Tech si stanno attrezzando in questa direzione, per la realizzazione di soluzioni (in ambito enterprise) e di device in ambito consumer. Ora all’appello – mentre i primi prodotti progressivamente vedranno la luce – manca soltanto il necessario carburante economico. Quello legato a un allentamento delle strette monetarie, al fine di consentire ad aziende e consumatori una maggiore disponibilità di soldi (euro e dollari) per abbracciare le novità nel segno dell’IA. Ce la faranno i nostri “eroi” ossia la Fed e la Bce (banche centrali di rispettivamente di Usa e Unione Europea) a non sbagliare ancora una volta i tempi di intervento? In Europa oggi 6 giugno dovrebbe esserci un porimo taglio, ancorché risicato. Ma la vera attesa è tutta oper capire cosa succederà nei prossimi mesi, soprattutto negli Stati Uniti.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC