NIKON
NIKON

Infuencer e content creator: l’associazione italiana AICDC chiede regole per lo sviluppo di un settore

Influencer e content creator: figure professionali che si stanno sempre più affermando nel panorama digitale italiano. Uomini e donne che nell’insieme, stando ai dati forniti, ammontano a più di 350mila professionisti, chiamati a svolgere un’attività che ha non poche sensibili implicazioni. E che richiede la giusta attenzione comportamentale. Ma che contestualmente merita la giusta attenzione anche da parte delle istituzioni. Di qui la nascita di AICDC, Associazione Italiana Content Digital Creator, alla quale hanno già aderito oltre 250 professionisti guidati da Khaby Lame, che vanta ben 160 milioni di followers su TikTok ed è al primo posto sulla piattaforma Instagram con 80 milioni di followers. Il settore – stando alle stime evidenziate da I-Com dispone di un giro d’affari che potenzialmente supera i 2 miliardi di euro. Insomma, valori per niente trascurabili. Ed è anche per questa ragione che chiede regole e tutele operative, e che prevede anche la nascita dell’Osservatorio sulla Creator Economy. L’iniziativa ha l’obiettivo di analizzare la dimensione in termini economici e occupazionali del mercato dei creator di contenuti digitali in Italia e di elaborare proposte (anche al mondo della politica) al fine di delineare lo sviluppo del settore a beneficio del Paese. 

Infuencer e content creator: gli obiettivi di AICDC

E AICDC, presieduta da Sara Zanotelli, lo ha fatto durante il convegno (a cui hanno presenziato anche esponenti della politica come il ministro per le Infrastrutture Matteo Salvini) intitolato “C come economy – Il content creator: un futuro già presente”. Un evento dal taglio istituzionale e volto ad affrontare le questioni calde legate all’attività di professionisti che operano in modo sempre più crescente in ambito digitale. A riprova della volontà di dare forma e qualifica organica (e dunque anche sotto il profilo della regolamentazione legislativa e fiscale, leggi alla voce Codice Ateco) alle attività è anche prevista la nascita dell’Osservatorio sulla Creator Economy, che ha l’obiettivo di analizzare la dimensione in termini economici e occupazionali del mercato dei creator di contenuti digitali in Italia e di elaborare proposte (anche al mondo della politica) al fine di delineare lo sviluppo del settore a beneficio del Paese. 

NIKON
AIR TWISTER
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
PANTHEK
ARCADE1UP