honor intervista igizmo
IWS21

Abbiamo incontrato Anja Nikoloska Zelenkov, head of marketing & communications, e Stefano Grianti, vice president of sales, di Honor Italia qualche settimana dopo l’exploit al Mobile World Congress 2022. A Barcellona il brand ha certificato la sua rentrée tra i grandi con la serie flagship Magic4 (che abbiamo provato in anteprima in questo articolo), seguendo la scia impostata a fine 2021.

Da quando Honor è diventata indipendente, non solo in pochi mesi ha conquistato il podio in termini di vendite in Cina (qui la nostra analisi), e ha iniziato ad accelerare sul fronte dei prodotti e della presenza del mercato. Il 2021 si è chiuso con la gamma Honor 50, partita con il modello di punta a cui si è poi aggiunta la versione lite. A inizio anno è stato mostrato e annunciato il primo foldable: Magic V, un progetto che vedrà lo sbocco commerciale in Italia nei prossimi mesi ma che testimonia la capacità di design e produttiva del brand. Senza dimenticare il Magic4 Ultimate che DxoMark ha reputato essere lo smartphone con il migliore reparto fotografico.

Honor da quando è diventato indipendente, ossia dalla fine del 2020, a dato vita a una “ricostruzione” dell’azienda: partendo dal reparto ricerca e sviluppo e da quello imaging, acquisiti da Huawei, e puntellandosi sul know-how accumulato in oltre un decennio di storia del brand. Questo ha permesso di assestare le operazioni nel corso dei primi mesi del 2021 per poi debuttare già entro la prima metà dello scorso anno, dapprima in Cina e poi via via negli altri Paesi fino all’Italia, con nuove gamme e modelli di smartphone.

Questo è il punto di partenza della video intervista con Anja Nikoloska Zelenkov e Stefano Grianti, i due portavoce di riferimento per Honor in Italia. E il nostro Paese ha un ruolo chiave, perché nelle parole dei due manager si evince l’importanza di stringere forti partnership con il canale (ancor di più adesso che è stato aperto quello retail in abbinata ai telco specialist), di focalizzarsi sulla costruzione del brand e sul rapporto con il consumatore e di sigillare questi obiettivi con prodotti di alta qualità. Ma è solo l’inizio, come ascolterete dalle parole dei due intervistati: già all’orizzonte si profilano evoluzioni e ampliamenti della strategia e del focus del brand. Dunque, non indugiamo oltre e vi lasciamo alle parole di Anja Nikoloska Zelenkov e Stefano Grianti.