Nintendo

International Data Corporation (IDC) prevede che le spedizioni in tutto il mondo di smartphone foldable, inclusi i fattori di forma flip e fold, raggiungeranno 13,5 milioni di unità nel 2022. Ciò rappresenta un aumento del 66,6% rispetto agli 8,1 milioni di unità spedito nel 2021. Una previsione IDC aggiornata prevede che le spedizioni di telefoni pieghevoli raggiungeranno 41,5 milioni di unità nel 2026, con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 38,7% dal 2022 al 2026.

Si tratta di una crescita sana del mercato degli smartphone foldable, che è stata guidata da Samsung con la sua gamma Flip e Fold. Secondo IDC le nuove generazioni Galaxy Z Flip4 e Fold4 supereranno le performance dei loro predecessori e attireranno maggiore attenzione da parte dei consumatori nella categoria. Il segmento commerciale del mercato rimane maturo per l’utilizzo dei pieghevoli come dispositivi due in uno che possono sostituire sia un telefono che un tablet. Sebbene IDC ritenga ancora che questo caso d’uso rimanga una priorità bassa, i prezzi in calo e i nuovi casi d’uso aziendali rendono l’idea più interessante per il futuro. Il prossimo anno porterà una crescita del 55,1% per i pieghevoli con una crescita continua a due cifre per tutto il periodo di previsione.

“Il recente lancio di Galaxy Z Flip 4 e Fold 4 punterà ancora una volta i riflettori sull’intera categoria degli smartphone foldable poiché Samsung continua a essere il gold standard per i dispositivi pieghevoli sul mercato”, ha affermato Anthony Scarsella , Research Manager di Worldwide Quarterly Mobile di IDC Localizzatore telefonico . “I nuovi lanci di Samsung hanno apportato miglioramenti incrementali ma critici rispetto ai loro predecessori. Il successo di questi dispositivi dovrebbe essere un forte indicatore di come si evolveranno i dispositivi pieghevoli e cattureranno i consumatori in futuro. Sebbene il prezzo rimanga un punto dolente per i consumatori, l’inizio di $ 999 il prezzo può essere accettato dai consumatori dato che la maggior parte dei beni di consumo ha visto aumenti di prezzo a causa dell’inflazione nel 2022”.